Cercatori

I Cercatori sono probabilmente il più antico dei nostri camp. Nei giorni in cui eravamo ancora i guardiani dell'Egitto, loro furono i primi ad avventurarsi all'esterno di Khem. I primi Cercatori viaggiavano su e giù per il Nilo, attraversavano i deserti e l'Umbra, cercando ogni cosa che potesse essere di interesse. Sfidavano le distese gelate del nord, le giungle e le savane del sud, e persino le terre aliene del Cathay. Quando un Cercatore tornava a Khem, riportava strani frammenti di conoscenza spirituale e feticci inusuali, assieme a notizie di ciò che stava accadendo nelle terre delle altre tribù e rapporti su dove si nascondevano le bestie del Wyrm. Quando fummo cacciati dall'Editto, i Cercatori furono indispensabili nell'aiutarci a trovare nuovi luoghi dove fermarci per la notte.
Fin da allora, i Cercatori hanno continuato il loro lavoro, ma con un nuovo scopo: trovare un modo per porre fine alla maledizione, riprendere contatto con i nostri antenati, e permetterci di tornare alle nostre terre di Khem. Nel fare ciò, i Cercatori vanno ovunque e investigano ogni pista che possa sembrare promettente. A causa di ciò, sono tra i Silent Strider più informati, intelligenti e colti, e ognuno di loro è una fonte inesauribile di conoscenza su una grande varietà di materie. Abbiamo un antico detto: se vuoi sapere qualcosa, chiedi ad un Cercatore. Storia, politica, religione, magia, mondo spirituale, qualsiasi cosa, un Cercatore saprà la risposta o potrà indicarti a chi rivolgerti per ottenerla.
I Cercatori homid e lupus il più delle volte spendono del tempo ad imparare come vive l'altra faccia della medaglia, per così dire. Coloro nati dall'uomo imparano come sopravvivere nelle terre selvagge come lupi e a dipendere dai loro istinti e sensi tanto quando dipendo dalle loro mani e dalle loro menti. Coloro nati dai lupi si prendono il tempo per afferrare alcune sottigliezze della cultura delle scimmie. Come parlare lingue differenti, come passare inosservati in diverse culture e come usare gli arnesi umani. I Cercatori metis tendono a focalizzare la loro attenzione sulla cultura Garou e sull'Umbra, imparando le storie delle altre tribù e i segreti di innumerevoli spiriti. Tutti loro imparano come gestire i Morti Inquieti. Per i Cercatori, i fantasmi sono una finestra sul passato e una potenziale fonte di informazioni che non intendono scartare se possibile.
I Cercatori Ragabash tendono a cercare segreti e conoscenza nei posti più impensabili. Rischiano la morte nei covi dei vampiri, nei sanctum dei maghi e negli angoli più oscuri dell'Umbra, rubando tutto ciò che non è fissato al suolo. I Teurghi spesso si focalizzano sul mondo degli spiriti, cercando nuovi riti o Doni e riscoprendo feticci che sono stati perduti epoche fa. I Cercatori Philodox spesso diventano storici e detective. Memorizzano e tentano di applicare i segreti del passato con la stessa dedicazione con cui studiano la Litania, lavorando per capire la verità riguardo a eventi passati e presenti, e come questi eventi si intracciano al disegno più grande. I Cercatori Galliard vedono la sapienza perduta del passato come un modo per ispirarci del presente. Ogni segreto scoperto, ogni feticcio recuperato, ogni Dono appreso ci mostrano che possiamo continuare a combattere, e forse un giorno vincere. I Cercatori della Luna Piena spesso si specializzano nel trovare modi migliori per uccidere. Molti sono enciclopedie ambulanti delle bestie del Wyrm e delle loro debolezze, e di nuove e antiche strategie di combattimento e armi. Molti inoltre fanno un secondo lavoro, come guardi del corpo e muscoli per i loro compagni Cercatori. Indipendentemente da come lo fanno, i Cercatori sono coloro che lavorano per mantenere vivo il nostro passato, assicurandosi che continui ad arricchire il nostro presente, e che lavorano per trovare le soluzioni ai nostri problemi più grandi.

Doni

Riti