Il Moot

I licantropi si riuniscono spesso nei Moot, eventi che assolvono una varietà di funzioni sociali, politiche e religiose. Queste riunioni sono una parte di ciò che li rende Garou, creature comunitarie dedicate ad una causa comune e con delle sacre responsabilità. Normalmente i Moot vengono convocati ad ogni luna piena, anche se una sept può invocare riunioni più piccole se le circostanze lo richiedono. Per i cliath, tali riunioni sono vitali. Quando un branco ritorna da una delle sue avventure, durante il Moot seguente uno dei suoi membri dovrebbe raccontare gli eventi accaduti. I vari licantropi che compongono il branco possono quindi guadagnare Notorietà. Al contrario, i Garou che evitano regolarmente di partecipare ai Moot vengono visti con sospetto, spesso a causa della loro riluttanza ad aiutare la loro gente.
I Moot vengono sempre tenuti presso un caern, e spesso potenti spiriti vengono evocati come parte del procedimento. I Teurghi celebrano grandi riti, i Philodox curano il protocollo e gli "affari" della riunione, i Galliard organizzano gli eventi legati a storie e giochi, e gli Ahroun si occupano della difesa dell'assemblea. I licantropi dibattono sulle linee di condotta da tenere, discutono piani, inviano eroi a compiere grandi imprese, celebrano gli eroi che sono tornati trionfanti e insultano i criminali che hanno infranto la Litania. Gli argomenti vengono trattati con decoro e soppesati dall'intera sept. Quando le cose si fanno troppo torve, i Ragabash satirizzano le decisioni stupide, si burlano dei pretenziosi anziani e scherniscono coloro che si prendono troppo sul serio. I più potenti Ponti Lunari vengono aperti durante i Moot. Cosa più importante, le energie spirituali spese mantengono vivo il caern, perché se i Garou prosperano, anche i luoghi sacri che stanno curando prosperano.

Tipi di Moot

Ci sono molti tipi di Moot, differenti per dimensione, scopo, grandiosità e affluenza.

Le Udienze possono essere convocate in qualsiasi momento, normalmente quando un branco ritorna da una grande avventura. Gli Anziani si riuniscono per ascoltare ciò che i giovani eroi hanno da dire, e la Notorietà viene distribuita. Il leader della sept decide quali Anziani sono vitali per la discussione. Mentre il Galliard del branco espone ciò che è successo, i suoi compagni di branco dovrebbero controllare attentamente le reazioni degli Anziani: tali reazioni spesso rivelano molte informazioni riguardo agli scontri politici all'interno della sept. Non è necessario che tutti i membri della sept partecipino ad una Udienza, anche se molti Anziani odiano ricevere delle informazioni dopo i loro rivali.

I Moot di Sept sono gli incontri mensili della sept. Qualsiasi Garou può parteciparvi, anche se quelli che non appartengono alla sept vengono visti con sospetto. Questi incontri sono più di un semplice modo per dar voce alle rimostranze; spesso terminano con una celebrazione rauca che pochi cliath oserebbero mancare.

I Grandi Moot vengono convocati per discutere gli argomenti più importanti, che spesso influiscono su una intera tribù. E' richiesto che tutti i licantropi della specifica tribù, che risiedono entro una distanza ragionevole, partecipino; anche altri possono essere invitati, ma solo con un permesso speciale.

Le Concolation sono i Moot più grandi, ed è richiesta la partecipazione di tutti i licantropi che si trovano nei dintorni, senza badare a branco, sept o tribù. Sono estremamente rare e, di conseguenza, critiche. La riunione viene annunciata durante un Moot normale, ed è necessario che almeno cinque Anziani di cinque differenti tribù la appoggino. Una volta che la decisione è stata raggiunta, dei messaggeri vengono mandati da regione a regione e da caern a caern. L'evento si svolge esattamente tre mesi dopo, esattamente nello stesso luogo. Le leggende parlando anche di Grandi Concolation, in cui i messaggeri vengono inviati per recuperare i più grandi eroi di tutto il mondo, ma un tale evento non si verifica da varie decadi.

Moot Tribali

Un Moot Tribale è una versione meno critica di un Grande Moot. E' tanto una dimostrazione di solidarietà quanto di tutti gli altri aspetti sociali. Gli Anziani credono che queste riunioni servano a rinforzare il potere politico di una tribù. Una volta era raro che una tribù complottasse direttamente contro un'altra, ma Anziani vendicativi hanno fatto aumentare i conflitti tra le tribù, ora che la tensione sta aumentando a causa dell'arrivo degli Ultimi Giorni. Pietà per il povero lupo che deve scegliere tra i bisogni della sua sept e i dettami della sua tribù.

Gli Artigli Rossi si isolano da tutti gli altri Garou e perdono traccia di qualsiasi cosa abbiano imparato dagli umani. Cacciare, ululare e correre col più vicino branco di lupi sono le attività più comuni. All'insaputa della altre tribù, i più estremi Moot degli Artigli coinvolgono riti molto più oscuri, spesso celebrati per deridere i rituali umani. I sacrifici umani sono comuni in tali casi, come ad esempio quando un branco di Artigli banchetta sulle interiora di un umano sviscerato e appone i resti attorno ad un "albero di Yule."

Quando i Cuccioli di Fenris si riuniscono, il risultano è una sfida epica di resistenza, abilità marziale, ululati, bevute, mangiate e altri confronti. L'evento assomiglia ad una immensa rissa, con sfide da aggiudicare, bruciature o scarificazioni rituali e saghe ispiratrici raccontate dagli skald. I Fenrir più giovani normalmente preferiscono bere pazzesche quantità di alcol e picchiarsi a vicenda.

I Fianna sono conosciuti per due stili di Moot tribali. Durante le festività del calendario Celtico - poste ad ogni solstizio ed equinozio - tengono solenni feste in cui recitano o cantano le grandi epiche e preservano la loro storia di bardi. In altri momenti dell'anno, tengono feste selvagge, invitando occasionalmente potenziali alleati delle altre tribù per condividere canzoni, danze e alcol. I Galliard dei Fianna passano mesi a ripassare e provare le performance per entrambi i tipi di evento.

I Figli di Gaia tengono Moot tribali basati sul concetto di comunità. Alcuni sono occasioni mondane piuttosto innocue in cui Kinfolk umani (o persino umani molto stimati) si radunano per discutere di attivismo politico e di questioni ambientali. Certi altri sono particolarmente pacifici, e includono lunghe meditazioni, canzoni tranquille e quieta contemplazione. Ovviamente anche i Figli hanno il loro lato rauco e gioioso. La tribù ha sempre avuto una passione per gli allucinogeni e la musica selvaggia fin dai tempi più antichi.

Le Furie Nere si riuniscono in quelli che sono i più sacri dei territori protetti dalla tribù, luoghi isolati e idilliaci, mai toccati dalla civilizzazione. Canti corali e cacce sacre sono attività comuni, assieme a riti tribali a cui nessun maschio ha mai assistito. Mentre altre delle loro terre tribali cadono sotto i loro nemici, le Furie Nere hanno anche iniziato ad ospitare riunioni meno formali nelle città, eventi considerati innocui dagli ignoranti.

I Glass Walkers tengono meeting corporativi professionali, spesso con un ordine del giorno, promemoria, e con apposite regole per l'ordine. In magazzini abbandonati e uffici di corporazione, non discutono solo degli obiettivi della tribù, ma evocano anche spiriti urbani per vincolarli a batterie e floppy disk. I Glass Walkers più giovani vengono congedati presto, spesso in modo che possano partecipare a rave da loro organizzati, bere strane bevande, ingerire prodotti chimici ancora più strani e apprezzare della musica troppo all'avanguardia perché gli Anziani possano capirla.

I Rosica Ossa raramente tengono Moot formali. Invece, socializzano gettandosi a capofitto in bagordi epici. Raccolgono spiccioli, fanno scorta di broda, rubano un po' di cibo scadente e poi si rovinano. Occasionalmente, una folla di Rosica Ossa ubriachi può raccogliere abbastanza coraggio da andare a cercar guai con alcuni degli spiriti urbani più pericolosi della zona. Gli Anziani chiamano queste riunioni "Orkins."

I Signori delle Ombre tengono riunioni oscure, striscianti, deprimenti, sulle cime di alte montagne, al di sotto di cieli tempestosi. La pompa magna e le circostanze celebrano il rango, le realizzazioni di cospirazione e le ultime complessità della gerarchia tribale. Tamburi tonanti e maestosi canti Gregoriani narrano della grandiosità della tribù, spesso portando al sacrificio di deboli e indifesi umani all'oscuro dio della tribù, Nonno Tuono.

I Silent Striders si riuniscono raramente, ma si uniscono spesso ad altri viaggiatori per condividere le loro storie e le loro canzoni. Gli Strider invitano i compagni di viaggio di cui si fidano. Ad un festival potrebbero partecipare gli zingari, ad un altro delle fate girovaghe, e ad un altro ancora gli spiriti dei morti. Alcune volte il Moot ha luogo nelle profondità dell'Umbra, ma raramente rimane in un luogo per molto. Corse, staffette e maratone sono tutte attività tipiche.

Gli Uktena mantengono un riserbo assoluto, conducendo strani riti, evocando grandi spiriti e celebrando criptiche magie. Il misticismo viene celebrato, e i Galliard recitano lunghi inni di tributo tratti da antichi tomi e occulte epiche.

I Wendigo sono nettamente Nativi Americani, in particolare nelle sept del Nord, e i loro Moot preservano un'abbondanza di tradizioni. Una riunione può comprendere visionquest e funghi peyote, mentre un'altra può dipendere da tabacco sacro, danze attorno al fuoco e combattimento rituale. Alcuni Moot impiegano il viaggio nell'Umbra, come ad esempio quando un'intera assemblea placa un grande spirito e lo va a cacciare nella Penumbra.

I Moot delle Zanne d'Argento riguardano soprattutto la tradizione, e comprendono antichi e stupendi balli, e lunghe declamazioni agli spiriti. Nobili dalle vesti bianche conducono fiaccolate fino a luoghi isolati ed idilliaci. Racconti sui grandi antenati vengono narrati con riverenza, spesso per porre un esempio all'ultima generazione della nobiltà delle Zanne d'Argento.

Revelry

I Moot più grandi tipicamente finiscono con un "revel", in cui tutti i Garou presenti assumono forma Crinos e iniziano a correre all'impazzata nell'area circostante per spazzar via qualsiasi cosa che possa costituire un pericolo. Questo furore è spesso così pesante da far sì che alcuni anziani possano cadere dietro cuccioli e cliath, o persino morire tentando di mantenere il passo. Non sempre i branchi corrono uniti durante un revel. Al contrario, la maggior parte della sept comincia a correre come una cosa sola, e poi si frammenta in gruppi più piccoli col procedere della notte. Licantropi individuali possono fare in modo di andare in frenesia, probabilmente diventando un pericolo per sé e per gli altri - il revel non è mai senza rischi. Alcuni corrono fino ad essere esausti. I Garou più forti continuano fino all'alba, guadagnando immediatamente Notorietà per la loro grande costituzione e fervore.
Il revel non viene celebrato ogni volta che la sept si riunisce, ma viene riservato per occasioni particolari. I caern urbani lo intraprendono con grande trepidazione, temendo che i cliath possano danneggiare porzioni del caern che altri hanno giurato di proteggere. Le sept urbane possono anche trovare altri modi per rilasciare il caos e la frenesia alla fine dei suoi Moot. I membri delle tribù marziali come i Cuccioli di Fenris e gli Artigli Rossi rimangono scioccati nel sentire di Moot che terminano con (quelli che loro considerano) tristi sostituti ad un revel tradizionale. Ad esempio i revel moderni includono le sbronze da pub dei Fianna, i festini dei Rosica Ossa, i cerchi di tamburi degli Uktena, e i "fragfest" che i Glass Walkers tengono su una LAN di computer.


Il Moot di Sept

I moot sono una componente essenziale della struttura sociale dei Garou. Il moot, forse la più interattiva e dinamica esperienza di gruppo che i Garou hanno, svolge molte funzioni. Tra queste funzioni spiccano onorare gli eroi passati e presenti, discutere le applicazioni della legge Garou, risolvere divergenze personali, ricaricare l'energia spirituale del caern, celebrare le usanze della tribù e riaffermare l'identità culturale dei Garou.
Il moot è la più basilare, primaria e pervasiva forma di riunione sociale per i Garou.

Dinamiche del moot

La cultura dei Garou ha un'ampia gamma di moot. Tali riunioni possono variare in dimensione tra l'incontro intimo di una piccola sept di Scrutastelle, fino ad una Grande Concolation che riunisce Garou di tutte le tribù. I metodi e le procedure dei moot variano da tribù a tribù e da sept a sept. Comunque, tutti i moot derivano da una ancestralità comune (come le tribù stesse). Per tale motivo, tutti i moot condividono certi elementi.
Un moot si divide in cinque momenti basilari: l'Ululato di Apertura, il Cielo Interno, Rompere l'Osso, Storie e Canzoni, e il Revel. Le sept possono dare più o meno importanza ad ognuna di queste sezioni o persino inserire le loro variazioni e sottosezioni. Queste cinque componenti restano comunque il nucleo di ogni moot: la sept si deve riunire, onorare i totem, ricaricare il caern, dar voce ai risentimenti, affermare la storia dei Garou e, in fine, rilasciare la passione primeva. Tali atti sono al cuore di ogni membro della tribù e ricordano a tutti coloro che prendono parte al moot cosa significa essere Garou.
Ogni parte del moot richiede anche che vari Garou assumano certi ruoli, descritti altrove coi nomi di Maestro dei Lamenti, Invocatore del Wyld, Truthcatcher, Cantastorie e Nemico del Wyrm. E' un grande onore servire in una carica ufficiale durante un moot. Spesso uno specifico Garou ricopre sempre lo stesso ruolo per la sept. Alcune volte, però, un altro Garou può subentrargli ed assumere i doveri del suo ruolo. Non è raro che un Garou si ritrovi in tale situazione come riconoscimento di una recente impresa che ha portato a termine. Un Garou che abbia recuperato un feticcio perduto o che si sia occupato di un flagello potrebbe essere onorato con la carica di Invocatore del Wyld, mentre uno che abbia trionfato sui servi del Wyrm potrebbe assumere il mantello di Nemico del Wyrm. In questo modo, i Garou forniscono un'ulteriore ricompensa per gli sforzi personali, assieme a Rango e Notorietà.
Tristemente, la partecipazione dei Garou ai moot è molto scesa rispetto ai tempi passati. Sebbene il fatto che il numero di Garou sia in diminuzione è sicuramente uno dei fattori, sempre meno si uniscono all'ululato man mano che il tempo passa. Questi Garou vengono invece assorbiti dalle guerre, da litigi infantili o semplicemente non sono interessati. Molti dei ruoli secondari restano vacanti, e persino alcuni dei ruoli più importanti per il moot cadono in disuso o richiedono che un singolo Garou ricopra più ruoli. Alcuni ritengono che una volta le cariche fossero molte di più, ma che caddero in disuso e vennero dimenticate per queste stesse cause. Alcuni pessimisti affermano che persino un'intera sezione del moot sia stata dimenticata in questa maniera.
L'effettivo declino di cerimonie, cariche e riti varia a seconda della tribù e della sept. Eppure, persino i più scrupolosi seguaci di Gaia potrebbero convenire che non esiste nessun Garou adatto a ricoprire un certo ruolo. Riducendo in questo modo lo spirito Garou con litigi e crassi intrattenimenti, il Wyrm intacca e corrode l'eredità Garou. Questo pericolo insidioso è forse peggiore di qualsiasi Nexus Crawler.

L'Ululato d'Apertura

Tutti i moot iniziano con l'ululato. L'Ululato d'Apertura, guidato dal Maestro dei Lamenti, riempie l'aria di modulazioni atone e ultraterrene. Gli ululati di ogni particolare sept hanno un 'feeling' distintivo, che risulta dall'atteggiamento generale di tale sept, dalle tribù che la compongono, e dagli avvenimenti recenti. Ad esempio, l'ululato di una sept composta prevalentemente di Fianna echeggia con una bellezza quasi eterea; quello di una sept a prevalenza Signori delle Ombre risuona con una dissonanza quasi disturbante; mentre una sept di Artigli Rossi ulula con una ferocia viscerale. Sept più variegate integrano i vari mood delle tribù. Così, una sept con Fianna, Signori delle Ombre e Artigli Rossi, genererebbe un canto funebre meravigliosamente oscuro, visto che le rarefatte voci dei Fianna si mischierebbero ai toni bassi dei Signori delle Ombre e alle affilate interpunzioni degli Artigli Rossi.
Anche se tribù e atteggiamento giocano un ruolo nell'ululato, lo stato attuale della sept colorano l'ululato almeno altrettanto. Questi elementi si fondono negli ultimi momenti dell'Ululato di Apertura, quando i Galliard, coordinati dal Maestro dei Lamenti, guidano il resto della sept nel dichiarare lo scopo del moot. Un ululato portato a marcare i recenti trionfi della sept sarà di tono marziale e ricorderà l'eredità tribale - canzoni Fianna che ricordano ballate di guerra Celtiche, quelle degli Scrutastelle di antiche canzoni tibetane, e quelle dei Rosica Ossa di pura e selvaggia bestialità. Un moot convocato invece per determinare il destino di un Garou accusato di essere corrotto dal Wyrm echeggia con ululati che sono uniformemente minacciosi, sia che si tratti del ringhio subvocale delle Zanne d'Argento, del ringhio selvaggio dei Cuccioli di Fenris o dell'abbaiare dei Rosica Ossa.
L'Ululato d'Apertura in ere passate richiedeva altri ruoli oltre a quello del Maestro dei Lamenti. Il più conosciuto è quello dello Stolto (tipicamente ricoperto da un Ragabash). I'Ingannatore che ricopre questo ruolo ha il compito di mettere sempre in discussione ogni dichiarazione fatta durante l'Ululato d'Apertura. Il resto della sept, guidata dal Maestro dei Lamenti, confuta ognuna delle asserzioni dello Stolto. In questo modo, tutti i Garou si uniscono nell'affermazione della loro eredità.
Il modo in cui lo Stolto mette in discussione i riti e le tradizioni dei Garou incoraggia ogni membro della sept a rivalutare e riaffermare la sua lealtà al branco, alla sept, alla tribù, alle tradizioni ed al dovere. Sebbene le responsabilità dello Stolto siano importanti almeno tanto quanto quelle del Maestro dei Lamenti, egli ottiene raramente lo stesso rispetto. Molti Garou vedono lo Stolto solo come ciò che il suo nome indica, e normalmente non prendono sul serio il modo in cui dissente durante i moot.

Il Cielo Interno

La seconda porzione del moot è dedicata a rafforzare il caern contattando gli spiriti tribali. E' l'Invocatore del Wyld a guidare la sept in questa fase. Gli spiriti dell'Umbra sono la fonte della forza del caern; come tali, il Cielo Interno è vitale per il benestare del caern. L'Invocatore del Wyld deve contattare gli spiriti e trattarli con l'onore e la deferenza appropriate.
Se una sept non mantiene i legami del caern con l'Umbra, il caern stesso si indebolisce col tempo, non importa quanto siano appassionati i Revel alla fine del moot. Questo fattore è spesso citato quando si cerca di capire perché un caern si è indebolito o è caduto sotto gli assalti del Wyrm.
Alcune tribù, e gli Artigli Rossi per primi, affermato che perdere la connessione con Gaia è ciò che rende molto più veloce tale processo di indebolimento, indicando i riti poco stringenti dei Rosica Ossa e dei Glass Walkers come prova di ciò. Al contrario, le due tribù urbane osservano che i loro spiriti vincolati alla tecnologia non necessitano la costante attenzione che invece è richiesta dagli spiriti della natura, che sono meno irregimentati.

Rompere l'Osso

Gli affari del moot si svolgono in questa fase. Viene data voce alle lamentele, le decisioni politiche della sept vengono prese, e si parla della condotta personale di alcuni. E' il Truthcatcher a guidare questa parte del moot. Come indicato dal suo nome, Rompere l'Osso non è una cosa facile. Proprio come un lupo affamato rompe le ossa per giungere al dolce midollo nascosto al loro interno, il Truthcatcher deve farsi strada tra i più difficili dilemmi e scoprire il nucleo di verità che risiede al loro centro.
Tutti gli affari temporali sono svolti in questa fase. Molte tribù permettono a qualsiasi Garou che voglia parlare, di farlo. Anche in questa apertura mentale è necessaria una procedura, comunque. Il concetto di rango è così profondamente impiantato nella maggior parte dei Garou che quelli di rango inferiore finiscono inevitabilmente per cedere il passo a quelli di rango superiore. Un Garou che parla quando non è il suo turno, sfidando la gerarchia della sept, invariabilmente perde parte del suo Onore. Eppure alcune delle sept più tolleranti, spesso guidate dai Rosica Ossa o dai Figli di Gaia, permettono ai loro membri più giovani di parlare in qualsiasi momento, senza temere ripercussioni.
Il sistema giuridico dei Garou è più semplice di quello usato nel mondo umano, visto che ha più cosa in comune con il modo di fare dei lupi. Il giudizio e la punizione che lo segue sono veloci, pesanti e senza appello. Una volta che una decisione è stata presa, nel bene e nel male, la questione è chiusa.

Storie e Canzoni

Durante questa parte del moot, il Cantastorie guida la sept nel raccontare storie delle avventure dei Garou passati e presenti. Antichi eroi vengono ricordati e quelli nuovi onorati con ululati di riconoscimento e riti di lode. Un Garou le cui azioni hanno guadagnato le lodi del Cantastorie guadagna molta gloria agli occhi dei suoi pari.
Il mood della sezione Storie e Canzoni dipende, di nuovo, dalla sept e dalla tribù più rappresentata. Le storie raccontate dai Signori delle Ombre e dalle Zanne d'Argento sono spesso seri trattati e pesanti ballate ululate solo dal Cantastorie. La gloria personale del Cantastorie in questi affari tortuosi è seconda al suo retaggio e alla connessione con la tribù e la sept. Storie di eroi passati vengono raccontate come parabole che spesso citano la superiorità dei Garou sugli umani e pone la tribù stessa come guida e mentore delle altre tribù. Le cose diventano molto interessanti durante questa fase nelle sept che comprendono sia Signori delle Ombre che Zanne d'Argento, siccome entrambe si considerano senza eguali, ma vedono l'altra come l'unica rivale per la supremazia nella Nazione Garou.
Gli Uktena ed i Wendigo raccontano storie con le stesse modalità usate dai nativi americani, con i più grandi e coraggiosi guerrieri che assumono i ruoli di vinto e vincitore, e un coro che supporta la storia con ululati e percussioni. Questa fase del moot, per queste tribù, può diventare così carica di energia che il resto della sept si fa avanti ed inizia a ballare e ululare in cerchio attorno al Cantastorie, quando questi arriva alla climax della storia.
Di tutte le tribù, i Silent Striders vengono particolarmente apprezzati per le loro Storie e Canzoni. Essi elevano questa porzione del moot ad una forma d'arte a sé stante incorporando elaborate ed esuberanti danze-racconti conosciute col nome di Pakiv Swatura. Solo quei danzatori allenatisi estensivamente in questa arte, faticosa ed espressiva, possono partecipare in tali racconti. Un Garou che riceve l'onore di partecipare ad un Pakiv Swatura spesso si ritrova a girare e volare per aria ripetutamente, spinto dagli altri danzatori, finché non rimane troppo stordito anche solo per camminare.
I Silent Striders si lanciano anche nei Darane Swatura, dei racconti comici, sfrenati ed esagerati, narrati solo per il gusto del racconto. Spesso un singolo Strider inizia la storia, e quindi la passa ad un altro, e così via. Ognuno costruisce su quanto detto fino a quel momento, nel tentativo di superare lo humor del precedente Garou, fino a quando l'intera sept è sconvolta da violente risa.

The Revel

Il Revel è il culmine del moot. La passione di ogni Garou nella sept aiuta ad avvicinarsi al Revel, che viene in fine rilasciato con tremenda intensità fisica, emozionale e spirituale. Questa sezione non solo è catartica per i Garou, ma serve a ricaricare il caern ed echeggia della connessione con l'Umbra stabilita durante il Cielo Interno.
Sia le procedure mondane che i riti mistici diventano più appassionati man mano che il moot procede. Le storie e le canzoni spingono la riunione di Garou ad una marcia in più, ed esaltano le anime dei presenti fin quasi a farli star male. Una volta che la sept è stata spinta ed esaltata il più possibile, il Garou scelto per ricoprire il ruolo di Nemico del Wyrm assume forma di lupo e lancia un potente ululato. Spesso il Nemico del Wyrm aspetta che sia il Maestro dei Lamenti a dargli il segno per cominciare, ma si sa di momenti in cui il Garou è così preso dalle forze del revel in aumento, da non riuscire a controllarsi e lanciare il suo ululato in grado di forare i timpani. Il resto della sept si unisce al suo ululato, e i Garou che non sono ancora in forma Lupus, la assumono, imitando il Nemico del Wyrm.
Finte battaglie e altre prove di forza e resistenza nascono spontaneamente in tutti la sept, mentre i Garou si preparano per la caccia. Tali dimostrazioni servono a spingere i Garou oltre il punto di non ritorno, donando un senso di liberazione su tutti i livelli. Una volta che tutta la sept è arrivata a questo grado di eccitazione, il Nemico del Wyrm schizza fuori dal caern propriamente detto, guidando l'intera sept in una estenuante corsa con cui ripulisce dai nemici tutta l'area che circonda il caern. Durante la corsa stessa, molti Garou a un certo punto assumono la loro mortale forma Crinos, abbracciando completamente la loro Furia.
Sebbene qualsiasi Garou in preda al Revel sia una visione gloriosa e paurosa, i Cuccioli di Fenris sono noti per la loro incredibile ferocia durante la corsa. La difesa dei caern da parte dei Cuccioli e di altre sept rurali danno adito alla creazione delle storie sulla "febbre della luna piena" che circolano in molti piccoli paesi. Allo stesso modo, i Rosica Ossa ed i Glass Walkers che si aggirano in città durante i Revel vengono scambiati dagli ignari umani per lotte fra gang o furie omicide particolarmente bizzarre.
La passione dei Garou che viene rilasciata durante un Revel è in pratica Gnosi allo stato grezzo che viene assorbita dal caern stesso. Tale ricarica è vitale per mantenere il potere del caern, tanto quanto mantenerlo connesso all'Umbra. Ogni Garou che partecipa ad un Revel deve spendere almeno un punto Gnosi per ricaricare il caern.
Un caern attivo deve ricevere cinque punti Gnosi per ogni livello, ogni mese lunare, per rimanere perfettamente pieno. Quindi, per ricaricare un caern di livello quattro, la sept deve spendere almeno 20 punti Gnosi. Questi punti non devono per forza essere spesi tutti assieme (sebbene normalmente lo si faccia durante il Revel), ma possono venire forniti al caern in qualsiasi momento durante il mese.
Un caern che non riceve l'ammontare di Gnosi richiesto diventa inattivo. Sebbene la sua energia spirituale potenziale esista ancora, il caern deve venire riconnesso all'Umbra ed i suoi spiriti devono venire risvegliati prima che un Garou possa utilizzare i suoi poteri.

Dopo il Moot

I Garou ritrovano la strada che li riconduce al caern, dopo la fine della frenesia del Revel. Sebbene esausta dopo un moot, la sept brilla di contentezza e unità.
Un moot celebrato regolarmente sostiene sia il caern che la sept. Rafforza la connessione del caern con l'Umbra, ai totem della sept e fra i Garou stessi. La sept stessa a sua volta trae forza mistica e psicologica dal caern. La sept ed il caern hanno una relazione simbiotica e si sostengono l'un l'altra contro le miriadi di pericoli che minacciano i difensori di Gaia.