La Gerarchia

Tutti i raduni di Garou, dal più piccolo branco alla più numerosa sept, condividono alcune similarità. Una parte dell'essere licantropo è conoscere le usanze dei lupi. L'istinto gioca un ruolo importante nel modo in cui essi si relazionano fra loro. Come i lupi, anche i Garou stabiliscono una gerocrazia quasi immediatamente (NdV. Gerocrazia: un ordinamento sociale in cui ognuno trova il suo posto secondo il suo grado). Uno di loro deve divenire l'alfa, e tutti gli devono obbedire. Nella maggior parte dei piccoli raduni, un alfa prova la sua dominanza attraverso la forza bruta. In raduni più grandi, comunque, fare ciò potrebbe essere irrealizzabile. Se un alfa deve continuamente battersi coi suoi rivali, presto diventerà troppo debole per governare in modo appropriato.
La società Garou stabilisce la sua gerarchia attraverso un sistema di notorietà, una misura degli atti di un eroe, e dei servizi che ha reso alla sua sept. Continui combattimenti interni feriscono e indeboliscono la sept, ma questo sistema canalizza tali energie in una direzione positiva. ("Se vuoi dimostrare la tua forza, cucciolo, allora mostraci quanto sai cacciare! So di uno spirito che mi intriga molto…") Questo "sistema a caste" può sembrare fastidioso, ma gli istinti di un licantropo e migliaia di anni di condizionamento tribale lo rinforzano. Ogni licantropo ha il suo posto. Raramente gli anziani si trovano nella necessità di dimostrare il loro potere abusando dei loro sottoposti, e i loro vassalli sono solitamente soddisfatti nel servirli.
A seconda della loro notorietà, ogni licantropo detiene un certo rango nella società Garou, e spesso ci si rivolge a lui usando il titolo appropriato. Ad esempio:

  • I cuccioli sono sul fondo della gerocrazia, e vengono trattati come se fossero poco più che bambini. Sono desiderosi di imparare il più possibile, e fanno spesso molte domande confuse.
  • Una volta che un cucciolo completa il suo Rito di Passaggio, egli diventa un cliath, un Giovane Garou che viene continuamente convocato per svolgere ogni tipo di compito per la propria sept. Siccome i branchi di cliath sanno di essere molto richiesti, alcuni viaggiano per tutto il mondo per conoscere la società Garou.
  • Quando i cliath guadagnano notorietà, alla fine diventano fostern. Questi sono abbastanza colti da poter essere impiegati come emissari tra le sept. In questo periodo della loro vita, un intero branco può sottoporsi ad un periodo di fosterage in un caern lontano e apparentemente alieno.
  • Gli adren sono più importanti dei fostern, e spesso assumono alcune delle cariche politiche minori all'interno della sept. A questo punto, un branco di adren limita i suoi viaggi ad un numero ristretto di caern. Rivalità politiche si sviluppano col tempo.
  • Gli athro sono ancora più importanti di tutti i precedenti. Spesso sono occupati dalle avventure più pericolose e importanti che le loro tribù possono offrire. Si sa di messaggeri dei Silent Striders che hanno girato tutto il mondo per trovare il giusto branco di athro a cui affidare le missioni più critiche.
  • Solo i Garou più stimati vengono chiamati anziani. Anche se un anziano momentaneamente non sta ricoprendo la carica di anziano della tribù, di leader della sept, o qualche altro compito prestigioso, un licantropo con notorietà sufficiente viene comunque trattato con le più alte forme di rispetto.

Ruoli nella Sept

Essendo un'unità sociale, la sept richiede un qualche tipo di struttura. Fortunatamente per i Garou abituati alle caste buona parte di tale struttura è già formata: il concetto di predominio è una parte essenziale della società dei Garou (e dei lupi), e la loro gerarchia è profondamente radicata in ogni membro della sept. I Garou di rango più basso solitamente di sottomettono ai loro anziani senza sollevare questioni.
Oltre a questi aspetti basilari e istintivi di condotta e interazione, i branchi hanno gli alfa e le tribù hanno gli anziani tribali. Queste distinzioni hanno una certa importanza all'interno della sept, ma la struttura sociale e lo scopo della stessa richiedono specifiche posizioni di guida e superiorità.

Il Consiglio degli Anziani

Il Consiglio degli Anziani è il principale organo governativo della sept. Il numero degli anziani può variare, ma solitamente è compreso tra tre e 13 individui. Questi Garou hanno la responsabilità di proteggere gli interessi della sept indipendentemente dai loro desideri personali. Sono aiutati in questo compito dagli altri Garou che ricoprono altri ruoli specifici nella sept.
Un Garou del Consiglio, spesso un Philodox, è conosciuto come Grande Anziano. Egli parla a nome del consiglio nella maggior parte dei casi, e normalmente ha l'ultima parola sulle questioni che riguardano la sept nella sua interezza. Questioni che riguardano un singolo Garou o la Litania spesso sono di dominio del Truthcatcher. Gli altri membri del Consiglio possono invertire una decisione del Grande Anziano con un voto di maggioranza. Inoltre alcuni Garou che ricoprono particolari incarichi, come ad esempio il Difensore o il Truthcatcher, possono, in casi estremi (a seconda di quanto ritenuto dal Garou stesso) ignorare non solo l'autorità del Grande Anziano, ma anche quella del Consiglio.
I membri del Consiglio non hanno molte occasioni di guadagnare Gloria, ma considerando che si tratta già di anziani Garou di alto rango, questa limitazione è molto lieve. Avere un seggio nel Consiglio degli Anziani concede ad un Garou molto Onore e può anche fornire occasioni di guadagnare Saggezza. Allo stesso modo, il ruolo di Grande Anziano è una posizione veramente impegnativa, ma che promette molto Onore e molta Saggezza per il Garou che la ricopre distinguendosi.

Difensore

Il Difensore è il capo dei guardiani del caern. Questo ruolo è separato da quello del Consiglio degli Anziani, perché il Difensore si occupa solo del benestare del caern. Comunque, tutti rispondono ai suoi ordini, incluso il Consiglio, nelle questioni che riguardano direttamente il caern. Il Difensore ha carta bianca per quanto riguarda la sicurezza del caern, e che la politica sia dannata se pesta i piedi a qualcuno mentre rafforza tale sicurezza. Come per altri ruoli chiave nella sept, questa posizione è molto stimata, spesso persino più del Grande Anziano. Solo Garou di alto rango e che si sono distinti vengono considerati per questo ruolo.
Anche se la sua è l'autorità più importante per tutto ciò che riguarda il caern, il Difensore non comanda la sept. Non può dichiarare la formazione di squadre per la guerra, e non può mandare gente in missione contro il Wyrm, sebbene sia lui a poter decidere chi deve restare a difendere il caern durante tali attività. Qualcuno che non sta a genio al Difensore potrebbe trovarsi costretto a rimanere al caern mentre gli altri Garou guadagnano Gloria combattendo per Gaia. Il Difensore stesso non lascia mai il caern. Il suo rango e la sua posizione indicano chiaramente che non ha più bisogno di cercare la Notorietà. In effetti, guadagna Onore mantenendo il suo posto.
Questo dovere ha precedenza rispetto a qualsiasi legame politico. Un Difensore che dimostrasse che la difesa del caern ha un ruolo secondario rispetto ai suoi legami politici - o di qualsiasi altro tipo - (ad esempio lasciando che una sept nemica entri nel caern solo perché il Grande Anziano l'ha chiesto) perde velocemente l'appoggio del Consiglio degli Anziani, che vota per rimuoverlo dall'incarico. Il Difensore deve essere superiore a qualsiasi tipo di disonore e corruzione.

Guardiani

Normalmente, il Difensore sceglie alcuni branchi perché lo aiutino a fare la guardia al caern; questi Guardiani sono i soldati del Difensore. Sono leali nei suoi confronti e sono obbligati a seguire i suoi ordini al di sopra di qualsiasi altro ordine ricevuto dalle altre cariche della sept. L'esatto numero dei Guardiani di un caern dipende dal livello dello stesso e dalle dimensioni della sept. Parlando in generale, ci sono cinque Guardiani per ogni livello del caern (sempre se la sept può permettersi di rinunciare a questo numero di Garou). Sept particolarmente grandi aumentano questo numero di altri cinque licantropi per livello.
I compiti dei Guardiani includono il fornire degli strati di difesa lungo la bawn del caern, e all'interno del centro del caern stesso. Ricevono potenti feticci per facilitare i loro compiti e occupano un posto d'onore all'interno di una sept.
I Guardiani non hanno modo di guadagnare tanta Gloria quanta i Garou che si allontanano dal caern per compiere difficili missioni. Invece, i Guardiani guadagnano Onore rimanendo ai loro posti e vigilando costantemente possibili brecce all'interno del caern. Le opportunità per la Gloria si presentano nei rari, ma sempre pericolosi, assalti del Wyrm al caern. In tali circostanze, questi Garou hanno la possibilità di dimostrare perché ricoprono lo speciale onore di essere Guardiani.

Maestro dei Riti

Il Maestro dei Riti è esattamente questo - il siniscalco per tutte le cerimonie e i riti che coinvolgono la sept e/o il caern. Per ogni rito celebrato all'interno dei confini del caern o che è in relazione alla sept, egli misura per prima cosa il potenziale pericolo e il probabile beneficio apportati dal rito. Se il Maestro lo ritiene accettabile, egli permette che il rito venga celebrato, ma rimane comunque lì vicino per monitorarlo. Persino l'Invocatore del Wyld deve seguire le direttive del Maestro dei Riti.
Questo ruolo può diventare complicato, specialmente in una grande sept e in un caern di alto livello. Il Maestro dei Riti deve decidere quale dei molti branchi che chiedono di poter celebrare dei riti in momenti di buon auspicio, riceverà il permesso e, nel fare ciò, deve sempre tenere in considerazione, come prima cosa, il benessere della sept e la sicurezza del caern.
L'autorità del Maestro si estende solo all'interno del caern propriamente detto. Non regola i riti che vengono celebrati nella bawn, a meno che tali rituali non possano attirare l'attenzione o provocare possibili danni al caern ed ai suoi abitanti.
Il Maestro dei Riti è spesso uno fra i più esperti Teurghi o Philodox della sept. Deve essere egli stesso a conoscenza di molti riti, in effetti (normalmente, ha Ritualità a 5 e conosce almeno un rito di quinto livello.) Mentre spesso è lui a celebrare le cerimonie più importanti per il caern, come ad esempio il Rito della Valle Celata, i riti pertinenti ad altri ruoli della sept vengono celebrati da tali individui. Così, è il Grande Anziano a celebrare il rito dei Denti Vendicativi di Gaia, ed è il Cantastorie a invocare il Dono delle Ombre del Fuoco da Campo.

Custode

Il Custode è il "collegamento" della sept con altre sept. Egli monitora il Ponte Lunare, aprendolo e chiudendolo a seconda delle necessità. Egli determina se un'altra sept può aprire un ponte attraverso l'Umbra per raggiungere il caern, e sigilla tutti gli accessi ai ponti del caern durante i tempi di guerra. Tale autorità lo mette spesso in conflitto con il Consiglio e con il Difensore. I membri del primo potrebbero voler stabilire dei contatti con una lontana sept che invece il Custode ritiene pericolosa, mentre il secondo potrebbe volere che il Ponte Lunare si richiuda più velocemente o lentamente di quanto il Custode faccia.
Le dispute che coinvolgono lo stato del Ponte Lunare ma che non riguardano un pericolo immediato per il caern vengono spesso risolte con una sfida. Se il Consiglio sostiene la decisione del Custode, mentre il Difensore la osteggia (o vice versa), allora è la decisione del Custode ad essere definitiva. Sebbene il Difensore abbia sempre l'ultima parola sulla chiusura del Ponte Lunare durante i tempi di guerra, se il Custode sostiene un'opinione differente, il Difensore può aspettarsi una sfida non appena la crisi corrente è terminata.
Il Custode deve conoscere tutti i riti che riguardano i Ponti Lunari, e possedere la maggior parte dei Doni che influenzano gli stessi. Possiede inoltre un feticcio d'ufficio che gli permette sempre di comunicare direttamente col totem del caern, permettendo così al Custode di aprire i ponti. Questo feticcio è molto importante per la sept, che lo tramanda da un Custode al successivo, ogni volta che un nuovo Garou occupa questa posizione.
Come il Difensore, il Custode non lascia mai il caern. Ha un emissario che viaggia verso gli altri caern per lui, per aprire le discussioni sui diritti di passaggio. La carica di Moonwalker richiede forti doti diplomatiche e non è adatta a cuccioli ingenui. In grandi caern (di livello quattro o superiore) o per missioni particolari, il Custode potrebbe scegliere un intero branco che funga da suo emissario.

Responsabile del Territorio

Il Responsabile del Territorio cura l'aspetto del caern e della bawn che lo circonda. Molti Garou, specialmente i più giovani, considerano questa carica frivola o inutile. Comunque, molti spiriti non visiterebbero un caern lordo o mantenuto male. Un caern tenuto perfettamente mostra rispetto per Gaia e per gli spiriti che vi abitano.
Anche se non possiede nessuna autorità diretta, il Responsabile può raccomandare al Consiglio la punizione dei Garou che trasgrediscono le sue regole. Tali regole spesso comprendono fornire aiuto al Responsabile nell'eseguire la manutenzione di una porzione del caern o della bawn. Giovani Garou che si azzuffano sotto il salice preferito dal Responsabile potrebbero trovarsi improvvisamente obbligati ad aiutarlo a ripulire in giro.
A parte le responsabilità mondane, il Responsabile offre assistenza al Maestro dei Riti nel cercare il luogo migliore per un certo rito. Alcune cerimonie, dopo tutto, richiedono una speciale preparazione del territorio, che il Responsabile è sicuramente il più preparato ad effettuare.
Non tutti i caern hanno un Responsabile del Territorio. Gli Artigli Rossi e i Rosica Ossa trovano questa idea risibile, ma i Figli di Gaia e i Fianna trovano che avere un Responsabile del Territorio renda gli spiriti con cui vanno a trattare più calmi e benevoli. I Responsabili Fianna, curiosamente, tracciano il sentiero che porta al centro del caern come una spirale che sale su una collina. Inoltre in piccole sept, alcune volte i doveri del Responsabile vengono accorpati a quelli del Difensore.

Maestro delle Sfide

Il Maestro delle Sfide supervisiona ogni sfida. Deve essere capace non solo nel combattimento fisico ma anche in una varietà di giochi, enigmi e name-calling. Per le sfide di combattimento, il Maestro regola quanta forza può essere usata, le forme che i due possono usare e se le armi sono permesse. Per le sfide di giochi, egli stabilisce il preciso tipo di gioco e il limite di tempo (se necessario). Egli inoltre stabilisce le appropriate condizioni di vittoria. Il Maestro delle Sfide monitora quindi la sfida e dichiara il vincitore e il perdente.
Il Maestro decide inoltre quando e dove si terrà la sfida. Molti Garou pensano che tale compito sia facile, ma il Maestro delle Sfide deve anche assicurarsi che la sfida non entri in conflitto con altri affari della sept e che non comprometta la sicurezza del caern. Egli si accorda con il Maestro dei Riti e con il Custode per assicurarsi che la sfida non rovini dei riti e che nessun esterno arrivi attraverso un Ponte Lunare durante essa. Fissare il momento in cui si terrà la sfida aiuta inoltre il passaparola attraverso la sept, garantendo così all'evento una buona dose di spettatori.
Anche se solitamente la parola del Maestro delle Sfide è definitiva, alcune volte uno dei partecipanti alla sfida può appellarsi ai Garou che hanno assistito. Un voto dell'assemblea, unanime contro il Maestro, annulla la sua decisione, e inoltre il Maestro perde Onore. Se le decisioni del Maestro vengono sovvertite per tre volte consecutive, egli viene sollevato dall'incarico, e può persino venire abbassato di Rango.

Incarichi Minori

I seguenti incarichi sono soprattutto una questione di formalità. E' assolutamente possibile, soprattutto in questi giorni, che una sola persona ricopra più di uno di questi incarichi, oppure un incarico minore ed uno maggiore. Il Custode, ad esempio, potrebbe anche fungere da Maestro dei Lamenti per la sua sept. Una volta in ogni sept c'erano generalmente Garou a sufficienza per ricoprire ognuno di questi compiti, ma quei tempi fanno ormai parte della storia.

Maestro dei Lamenti

Il Maestro dei Lamenti guida gli altri Danzatori Lunari nell'Ululato di Apertura che comincia ogni Moot. Questo incarico, tipicamente ricoperto da un Galliard, comprende il dovere di guidare le canzoni e le litanie che danno inizio al Moot. E' un ruolo pressante, perché è l'Ululato d'Apertura a definire il tono del moot che sta iniziando. Il Maestro dei Lamenti deve anche assicurare una liscia transizione tra le varie parti del moot.
Il metodi usato per scegliere il Maestro dei Lamenti varia da sept a sept. Alcune ne fanno una carica ereditaria che si passa di padre in figlio, altre invece una posizione determinata dall'intera sept o dai Galliard stessi, e alcune passano il dovere tra un Danzatore Lunare e l'altro dopo ogni moot. Quello del Maestro dei Lamenti è un dovere vitale ma stranamente sottovalutato. Se compiuto propriamente, gli altri Garou non si accorgeranno nemmeno della presenza del Maestro dei Lamenti, lasciandosi invece prendere dallo scorrere del moot stesso.

Invocatore del Wyld

Questo ruolo comprende l'invocazione dei totem della sept durante un moot, per rafforzare il caern. L'Invocatore del Wyld, normalmente un Teurgo, per prima cosa guida la sept nell'onorare i vari totem della sept e della tribù, o delle tribù che la sept comprende. Quindi, celebra i riti necessari per raggiungere l'Umbra e contattare gli spiriti che donano la loro forza al caern.
Se svolti in modo opportuno, tali riti rinforzano la connessione del caern con l'Umbra e con gli spiriti che fanno la guardia ai Garou. In sept più piccole, il Maestro dei Riti si accolla anche i doveri dell'Invocatore del Wyld.
Nelle generazioni passate, l'Invocatore del Wyld riceveva l'assistenza di alcuni Garou che impersonavano fisicamente i totem. Questi incarichi, i cui occupanti venivano conosciuti collettivamente come i Luminosi, sono caduti in disuso quasi ovunque. Solo quelle sept che sono guidate dagli Scrutastelle e dagli Uktena continuano questa tradizione. Stando a quel che si dice, gli Uktena celebrano un'intricata danza in cui i Luminosi, assumendo il ruolo dei loro totem, intrecciano piante rampicanti e raggi di luna in un complesso rito con cui vincolano gli spiriti. Il rito degli Scrutastelle è forse meno spettacolare ma non meno efficace, visto che i Luminosi canalizzano i totem veri e propri. Per le sept che non hanno i Luminosi, è l'Invocatore del Wyld stesso a dover portare l'intero peso dell'evocazione.

Truthcatcher

L'onorevole ruolo di Truthcatcher richiede al Garou di mediare nelle dispute e di giudicare i crimini. Questo incarico, ricoperto praticamente sempre da un anziano Philodox, è fondamentale in qualsiasi moot. Comunque, il Truthcatcher può anche giudicare le trasgressioni accadute oltre i confini del moot. Solo i crimini gravi, come quelli che infrangono la Litania, vengono sospesi fino al moot - e spesso sono il motivo stesso per cui il moot viene convocato.
Le generazioni passate mantenevano altri Garou che aiutavano il Truthcatcher. Le cariche più importanti, chiamate Avvocato, Arbitro, Accusatore e Giudice, donavano il loro supporto al Truthcatcher nel conciliare le dispute e nel punire le trasgressioni. Come per altre parti dei moot e della sept stessa, tali posizioni vengono raramente occupate, sebbene le Zanne d'Argento e i Signori delle Ombre abbiano spesso una sovrabbondanza di cariche che aiutano il Truthcatcher. L'esatta forma che tali corti hanno, differisce da sept a sept.

Cantastorie

La carica di Cantastorie è molto desiderata da tutti i Garou, anche se sono i Galliard a ricoprirla più frequentemente. Il Cantastorie guida la sept nelle storie durante ogni moot, e inoltre richiede che alcuni Garou si facciano avanti per ricoprire i ruoli di eroi del passato. L'onore di ricoprire questi ruoli va a Garou che hanno recentemente compiuto azioni notevoli (o, alcune volte, come prova per i nuovi membri della sept). E' un onore raro, ma tremendo, quando un Garou assume la carica di Cantastorie per un singolo moot. Questo dono va ad un Garou che ha recentemente compiuto un'impresa particolarmente grandiosa.
Il Cantastorie, alcune volte con l'aiuto degli altri Danzatori Lunari, intesse Doni nelle storie che racconta, specialmente Ombre del Fuoco da Campo. Le immagini evocate dalle parole e dalle canzoni del Cantastorie sembrano quasi reali, quando vengono canalizzate attraverso quel Dono. Un Cantastorie talentuoso può guadagnare molto Onore recitando storie piene di ispirazione durante un moot.

Nemico del Wyrm

Questa posizione chiave viene affidata ad un grande guerriero Garou (quasi sempre un Ahroun, ovviamente). Il Nemico del Wyrm guida la sept nel Revel che conclude ogni moot. Una volta che ogni Garou è sufficientemente esaltato ed il moot è al suo climax, il Nemico del Wyrm ulula, incitandoli e portandoli oltre il punto di non ritorno. Egli li guida quindi in un selvaggio inseguimento attraverso la bawn del caern, ripulendola da tutto ciò che non fa parte della sept.
Essere il Nemico del Wyrm è un onore per pochi, ma è un ruolo che può distinguere un moot appena passabile da un moot veramente mistico. Perché, senza la direzione del Nemico del Wyrm, la sept non riuscirebbe a raggiungere il picco di esaltazione necessaria a scatenare la sua passione collettiva in maniera veramente mistica - la Gnosi - di cui il caern si nutre.
A parte dalle responsabilità durante il moot, il Nemico del Wyrm spesso organizza delle sortite contro i nemici dei Garou. Anche se questo aspetto dell'incarico spesso significa guidare un branco dal caern per combattere il Wyrm, il Nemico del Wyrm inoltre monitora e coordina vari branchi esterni, rimanendo al caern. In questo modo vari branchi possono lavorare senza coprire lo stesso territorio e senza lasciare zone scoperte nel territorio del caern. Il Nemico del Wyrm deve però piegarsi alle decisioni del Difensore e del Grande Anziano, se uno di questi ritiene che un branco sarebbe impiegato meglio in un modo diverso da quello raccomandato dal Nemico del Wyrm stesso.
Nelle sept più piccole, è spesso il Maestro delle Sfide ad assumere il ruolo di Nemico del Wyrm, assegnandolo occasionalmente ad individui che si sono particolarmente distinti recentemente.