Riti di Armonia

I riti di armonia riportano un luogo o un particolare Garou in armonia ed equilibrio con Gaia. Questi riti purificano e rinnovano portando l'oggetto del rito attraverso una rinascita simbolica dal grembo di Gaia.
Sistema:
Un Garou che tenti di celebrare un rito di armonia deve possedere un talen, un feticcio o qualche parte di Gaia che non è mai stata toccata dai servi del Wyrm o da mani umane (ad esempio, il ramo di un salice da una lontana foresta o una pietra da un caern protetto). Il celebrante tira Carisma + Ritualità (difficoltà 7 se non specificato diversamente).


Rito di Contrizione (Livello Uno) [Werewolf: the Apocalypse, Rev.]
Questo rito è una forma di scuse usato per prevenire l'inimicizia di spiriti o Garou che un individuo può aver infastidito, o per evitare lo scoppio di una guerra tra sept o tribù. Il rito spesso prevede che il celebrante si butti a terra sul ventre e strisci in avanti. Egli può anche uggiolare e leccarsi le zampe o le mani. Se celebrato bene, comunque, potrebbe bastare anche una semplice inclinazione della testa. Per celebrare questo rito con successo, il Garou deve dare un piccolo dono all'individuo offeso o, nel caso di uno spirito, possedere qualche aspetto dello spirito in questione (ad esempio, una statuetta di argilla raffigurante un falco se il Garou si sta appellando allo spirito Totem Falco).
Sistema:
La difficoltà del rito è pari alla Furia del bersaglio, sia esso spirito o licantropo. Un solo successo è sufficiente per una scusa educata, ma potrebbe non essere sufficiente per ricongiungere un'amicizia o per perdonare deplorevoli errori. Più sono i successi, più grande è il torto che può essere perdonato. I licantropi che rifiutano di riconoscere un Rito di Contrizione sono mal visti dagli anziani. La maggio parte degli spiriti accetterà sempre un rito ben celebrato. L'effetto dura finche il Garou fa qualcosa che potrebbe ferire o insultare l'altro.

Rito di Purificazione (Livello Uno) [Werewolf: the Apocalypse, Rev.]
Questo rito purifica una persona, un luogo od un oggetto, permettendogli di essere usato senza paura della contaminazione del Wyrm. La più comune forma di celebrazione di questo rito richiede che il celebrante inscriva un cerchio sul terreno, cammini in ginocchio (in senso contrario a quello del sole, ovvero antiorario) attorno alla persona/e o all'oggetto/i afflitto mentre tiene in mano un ramo che brucia od una torcia. Deve poi usare un ramo (salice o betulla) bagnato in acqua pura o neve per spruzzarne sull'oggetto o persona da purificare. Mentre il celebrante fa ciò, tutti i Garou presenti rilasciano un ululato misterioso e ultraterreno nel tentativo di "far scappare" e quindi bandire l'influenza corruttrice. Idealmente, questo rito va celebrato all'alba, ma può essere celebrato in qualsiasi momento.
Sistema:
Questo rito può essere usato su più di una persona od oggetto, ma il principale celebrante deve spendere un punto Gnosi per ogni cosa o persona da purificare oltre la prima. La difficoltà dipende dal livello di contaminazione. Ad esempio, la contaminazione arrecata da uno spirito potrebbe dare una difficoltà pari alla sua Gnosi. Solo un successo è richiesto. Se il personaggio celebra il rito all'alba la difficoltà diminuisce di uno. Da notare che questo rito non guarisce le ferite o i danni causati dalla contaminazione del Wyrm; rimuove solo ogni contaminazione già esistente. Questo rito non può nemmeno purificare le contaminazioni del tipo più innato. Il rito infligge dolori agonizzanti se celebrato su un fomor, un vampiro, un Danzatore della Spirale Nera impenitente o altre creature similmente maledette, ma non riesce a purificarle.

Rito del Sangue del Branco (Livello Uno) [Book Of Auspices]
Rito dei Philodox.
La maggior parte dei Garou formano branchi che sono vincolati a e dedicati ad uno spirito totem. In questi tempi di sept miste e di ranghi che si assottigliano, alcuni licantropi sono forzati a stare insieme temporaneamente. Questo rito vincola un gruppo di Garou in un branco dedicato ad un particolare scopo, come una cerca, una battaglia o fare la guardia alla bawn per due settimane. Gli effetti di questo rito si estinguono quando il compito è completato, o dopo un mese lunare, a seconda di quale dei due sopravviene prima. Gli anziani normalmente si aspettano una associazione più permanente per chiedere la benedizione di un totem.
Anche se i benefici soprannaturali di questo rito alla fine terminano, il rispetto reciproco e l'amicizia sono un sottoprodotto comune. Le sept rivali potrebbero unire i loro guerrieri per migliorare le relazioni. Non è raro che tali branchi si riformino in "veri branchi" più avanti, dedicati ad un totem specifico ed appropriato.
Sistema:
Tutti i membri del potenziale branco giurano sul loro scopo congiunto mentre si tagliano i palmi o le zampe e stillano un po' di sangue in una coppa. Il sangue viene mischiato e usato per dipingere le facce, mani e petti (sul cuore) di ogni membro. Dopo il successo del rituale (Carisma + Ritualità, difficoltà 7), il branco può ottenere i benefici come l'iniziativa simultanea o le speciali manovre di combattimento. Da notare che coloro che sono già membri di un "vero branco" possono anche unirsi a questo branco temporaneo, ma probabilmente avranno un po' di cose da spiegare ad un totem irritato.


Rito della Rinuncia (Livello Due) [Werewolf: the Apocalypse, Rev.]
In questo rito, il licantropo rifiuta l'auspicio sotto cui nacque e ne sceglie uno nuovo. Il Garou deve celebrare questo rito durante la fase lunare che intende abbracciare. Comunemente, l'acqua presente in una bacinella d'argento ed esposta alla radiosità di Luna viene versata sul supplicante nudo, lavandolo da tutto ciò che era un tempo, incluso il rango. Egli è ora libero di ricominciare da capo come membro del suo auspicio adottivo. Quasi libero, in verità, perché licantropi guardano tali "Lune Cambiate" con sospetto. In particolare i Signori delle Ombre e le Zanne d'Argento vedono questo rito come un grave insulto a Luna, e sono riluttanti a fidarsi quei Garou che non riescono a sopportare il peso dei fardelli a loro assegnati.
Sistema:
Un personaggio che cambia auspicio deve ricominciare da Rango 1. Anche se può mantenere tutti i Doni che aveva già imparato, non potrà mai imparare altri Doni del suo vecchio Auspicio. Comunque, gli è ora possibile imparare i Doni del suo auspicio adottivo. Alcune volte questo rito viene celebrato con uno scopo diverso dal cambio di auspicio, come ad esempio quando un Garou vuole rinunciare al suo nome per ricominciare da capo nella società Garou. (Vedi Rinuncia, capitolo 6). Una variante di questo rito permette ad un licantropo di rinunciare alla sua tribù e di unirsi ad un'altra. Fare ciò, comunque, è un grave insulto al suo precedente totem tribale, che probabilmente lo considererà male per il resto dei suoi giorni. In nessun caso un licantropo può ritornare al suo auspicio precedente o alla sua tribù. Ha voluto la bicicletta, e quindi pedala.


Rito dell'Omega (Livello Tre) [Book Of Auspices]
Rito dei Ragabash.
Spesso è compito del Ragabash aggiungere spensieratezza e disinnescare una situazione particolarmente tesa. Quando le divisioni e la rabbia minacciano l'unità di una sept, alcuni Ragabash decidono di celebrare il pericoloso e spesso fatale Rito dell'Omega. Una volta che viene celebrato con successo, il celebrante viene ingiuriato da tutti; qualsiasi cosa egli dica o faccia calpesta i nervi di chiunque nella sept (e di qualsiasi visitatore sia lì al momento dell'inizio del rito). Gli anziani lo mettono al lavoro e lo puniscono per la sua pigrizia, e gli Ahroun vogliono fare un po' di pratica nel lancio-del-Ragabash. Persino il metis di rango più basso dice "non vorrei essere nei tuoi panni." Il celebrante verrà allontanato dalle prede uccise, verrà picchiato se non sarà abbastanza veloce e le sue cose potrebbero anche venire rubato o rotte, giusto per fargli uno sgarbo. Persino i membri del suo branco lo tratteranno come spazzatura. Tutta la tensione e l'odio e la rabbia che minacciava di far crollare la sept viene ora diretta verso un solo individuo, portando unità e catarsi si Garou. Gli effetti durano un giorno come minimo, anche per una situazione persistente il Ragabash potrebbe decidere di interpretare definitivamente l'omega per assicurare l'armonia.
Sistema:
Usando il suo sangue mischiato alla terra del luogo in cui sorge il caern, il celebrante inscrive il glifo Garou "Vergogna" sul suo petto e intona una cantilena. Se ha successo, il Ragabash scende a Rango Uno per la durata del rito.
Se le tensioni all'interno della sept sono il risultato di un singolo evento (una morte, una sfida decisiva, ecc.), gli effetti durano un giorno. In caso di una crisi in corso (i negoziati fra due sept o una concolation particolarmente animata), il rito può durare anche una settimana. Alla fine del rito, il glifo scompare e il Rango del Ragabash torna normale, più 3 punti di Onore temporaneo (fino a 5 per un rito esteso) e, si spera, un trattamento decente per bilanciare quanto sofferto durante il rito. I membri della sept saranno più inclini ai compromessi ed avranno una migliore comprensione dei punti di vista contrastanti, rimanendo uniti per un certo tempo.
Il celebrante maltrattato può porre fine al rito prematuramente semplicemente cancellando il glifo e gridando "Ne ho abbastanza!" ma perde 2 in Onore e 1 in Saggezza, e peggio ancora la sept perde tutti i benefici del rito.
Questo è un rito specifico per i Ragabash; qualsiasi altro auspicio (ammesso che riescano a trovare un insegnante) ha un +2 alla difficoltà del tiro e guadagna o perde solo 1 in Onore.

Rito del Branco Fedele (Livello Tre) [Edizione del Ventennale.]
Se desidera trionfare, un capo ha bisogno del rispetto di coloro che lo seguono. Di solito solo i branchi che lavorano insieme da diverso tempo ed i cui membri si fidino l'uno dell'altro decidono di celebrare questo rito, per cementare ulteriormente il legame che li unisce. Il rito fa sì che la concentrazione e l'impegno del branco dipendano dal suo alpha. In pratica si sottomettono totalmente a lui con l'intento di trarre vantaggio dal suo impegno a lavorare per il bene di tutti. Ogni membro del branco deve consegnare all'officiante del rito un piccolo oggetto che abbia un significato personale ed una ciocca di capelli. Il celebrante lega assieme tutti gli oggetti con i capelli e sotterra il tutto all'interno del caern del branco.
Sistema:
Il giocatore del celebrante tira Carisma+Rituali (difficoltà 9 meno il punteggio di Autorità del capobranco). In caso di successo l'intero branco guadagna due punti extra di Volontà all'inizio di ogni sessione di gioco fintanto che il capo continua ad agire nell'interesse di tutto il branco (tale bonus non può portare un personaggio oltre il suo punteggio massimo di Volontà). Se il capobranco invece non agisce nell'interesse del branco, l'intero branco perde due punti di Volontà all'inizio di ogni sessione di gioco. I punti guadagnati e perduti sono determinati a completa discrezione del Narratore. Se il capobranco cambia, gli effetti del rito cessano immediatamente.


Clear the Miasma (Livello Quattro) [Book of the City]

Incantare la Foresta [Enchant the Forest] (Livello Quattro) [Players Guide to the Garou]
Chiunque ha sentito parlare delle mistiche foreste incantate dove gli alberi prendono vita, strane voci sussurrano, streghe emaciate si aggirano e goblin e fate di ogni tipo affliggono stanchi viaggiatori. I Garou hanno dominato le terre selvagge, ma gli umani invasero quei luoghi ancora e ancora nelle loro espansioni. Centinaia di anni fa i theurghi svilupparono un rito per battere queste espansioni. Questo rito sveglia lo spirito del luogo e lo incita a proteggere il Wyld. Questo spirito si risveglia e agirà per contrastare ogni insediamento nella zona.
Immediatamente fonti sgorgano. L’inverno diventa più aspro che mai, la foresta e gli alberi crescono più rapidamente e più folti. Il cibo marcisce e ammuffisce più rapidamente e vermi e insetti infestano l’area. Il tentativo di stendere linee elettriche o del telefono fallisce inspiegabilmente. Non menzioniamo la ricezione TV che mostra disturbi, immagini strane quando funzionano. Gli umani posso fuggire o morire, le terre selvagge reclameranno le loro proprietà.
L’area sembra infestata da anni. Gli alberi sono scuri e minacciosi, strani suoni escono dal legno durante la notte. Gli spiriti, una volta destati, non dormiranno per molto tempo. Storie superstiziose di terre infestate circolano e gli umani ne stanno alla larga. Sfortunatamente altri diventano molto curiosi, agenzie governative, la stampa, esseri soprannaturali. Il maestro del rito prende un ramoscello da un albero mai visto da occhio umano e fa un contenitore con l’addome di un animale mai cacciato da un umano e lo riempie con acqua mai toccata da mano umana. Lui agita l’acqua e pone il contenitore al bordo del bosco selvaggio e chiama lo spirito della natura al risveglio e alla protezione della zona. Lui manda messaggeri al nord, al sud, all’est e all’ovest per chiamare lo spirito li. Il maestro del rito deve cantare allo spirito per tre giorni.
Sistema:
Gli effetti del rito restano per un intero anno lunare se non vengono interrotti da qualche evento soprannaturale. L’area così incantata non può superare il cammino fatto a piedi dal messaggero in tre giorni. Per aree molto grandi può venire richiesta la spesa di un punto di Willpower e l’aggiunta di +1 alla difficoltà per miglio aggiuntivo. Se un caern Garou è situata entro 5 miglia dal luogo dove è officiato li rito la difficoltà è ridotta di 1. grandi Caern, a discrezione del master posso chiamare gli spiriti di aree selvagge più grandi. Ampie zone della Foresta Nera, ad esempio, sono infestate. Se i totem tribali sono richiamati la zona trattiene caratteristiche o del totem o della tribù. Aree dei fianna mantengono un’area fatata, una zona dei get avrebbe un clima rigido e aspro, gli shadow lord avrebbero infestazioni di fantasmi terrificanti. Qualcuno dice che i Glass Walker abbiano sviluppato una loro versione di questo rito per incantare zone di città reclamandole per Cockroach.

Rito del cielo aperto [Rite of the Opened Sky] (Livello Quattro) [Players Guide to the Garou]
Sacrificando qualcosa di valore personale e danzando una complessa danza della pioggia il maestro del rito può richiamare grandi acquazzoni purificanti di pioggia che cade dal cielo. Questa pioggia monda tutte le impurità del wyrm e può curare le ferite.
Sistema:
Questo rito funziona come il rito di purificazione ma può comprendere un’intero caern e ciò che vi è all’interno. Il maestro del rito spende un solo punto di Gnosi per purificare un’area, ma per ogni due punti addizionali, ogni personaggio presente nell’area guarisce un livello di ferite. La difficoltà del rito dipende dal livello della contaminazione come il valore di gnosi di uno spirito contaminato. Come il rito di purificazione la difficoltà di questo rito può essere abbassata di uno officiandolo all’alba. Creature del wyrm e vampiri soffrono un panico atroce se esposti al rito anche se non vengono purificati o danneggiati. Per usare questo rito al di fuori di un caern l’officiante deve sacrificare tre punti di Gnosi permanenti.

Rito del Grande Consiglio (Livello Quattro) [Book Of Auspices]
Rito dei Philodox.
In questi tempi in cui l'unione è così importante, spesso manca penosamente. Fin troppo spesso, una divergenza d'opinioni mette branco contro branco, tribù contro tribù, o sept contro sept. Un Garou popolare potrebbe venire accusato (magari ingiustamente) e giudicato, o dei vecchi risentimenti potrebbero trasformarsi in un conflitto aperto. Malgrado gli sforzi delle Mezze Lune, il tessuto della società Garou viene strappato. Questo rischioso ma impressionate rito chiama i più potenti spiriti coinvolti dal conflitto - normalmente i totem dei branchi in lotta, anche se persino i totem dei caern o delle tribù potrebbero venire coinvolti. E' un'impresa pericolosa, ma il suo successo porterà quasi sicuramente la pace; quando gli spiriti più potenti della sept parlano con una voce sola, anche i branchi in guerra presteranno attenzione.
Sistema:
La difficoltà per il tiro di Carisma + Ritualità è pari al tipo maggiore di spirito evocato (Vedi il Rito di Evocazione). Ciò che segue dovrebbe essere molto interessante dal punto di vista dell'interpretazione (anche se il Narratore potrebbe modificare l'atteggiamento iniziale del totem a seconda del numero di successi ottenuto). Una volta che tutti gli spiriti sono presenti, il Philodox deve spiegare la situazione e/o patrocinare il caso. Gli spiriti consigliano, o magari interrogano, la Mezza Luna. Se concordano con le sue decisioni, staranno alle sue spalle mentre lui compie (o ripete) il giudizio. Se d'altro canto dissentono con le decisioni dell'arbitro, anche questo sarà reso abbondantemente chiaro (spesso in maniera da fargli perdere Onore e credibilità).