Riti delle Furie Nere

Riti della Vergine

Riti della Madre

Riti della Vecchia

Riti di Armonia

· Rito di Maternità (Livello Uno) [Tribebook Black Furies, Rev.]
Questo semplice rito segna il passaggio di una furia dalla condizione di vergine a quella di madre.
Come precedentemente descritto la condizione di "vergine" è tutt'altro che accurata, semplicemente gli spiriti trattano una furia
come madre nel momento in cui essa diventa incinta. In alcune sette questo rito è sufficiente mentre in altre si attende la nascita
del bambino. Nei caern più conservatori le furie aspettano addirittura un anno lunare di vita del cucciolo.
Comunque le furie considerino tale condizione, il rito viene eseguito quando una di esse diventa madre.
Madre e figlio vengono separati e la madre viene legata-questo può essere un legame simbolico, una corda leggermente avvolta
intorno a lei,oppure possono essere manette o catene.La madre si libera dall'impedimento e va verso il luogo dove si trova il
piccolo, dove madri e crone dekka setta osservano la scena; quando si riprende il bambino la più anziana del caern la accoglie.
Sistema:
Non ci sono meccaniche di gioco per questo rito, al massimo la furia dovrebbe eseguire un tiro in forza o volontà per liberarsi.

· Rito di Accettazione (Livello Due) [Tribebook Black Furies, Rev.]
Sebbene un Garou possa uscire dalla propria tribù con il Rito di Rinuncia, le furie Nere hanno un loro rito per accogliere una
femmina Garou da un'altra Tribù nella propria. L'aspirante Furia Nera deve passare 24 ore a purificare il proprio corpo; dopo
ciò entra in un circolo rituale mentre le sue future compagne invocano Pegaso dall'esterno del cerchio.
Sistema:
Il rito di evocazione richiede alcune ore (la Maestra di Riti tira Carisma+Occulto con difficoltà pari al guanto locale;
L'evocazione richiede 5 ore, sottraendo un'ora da ogni successo dopo il primo, con un minimo di un'ora). Alla fine di questo
lasso di tempo giunge un Avatar di Pegaso. L'aspirante Furia deve provare il suo valore all'Avatar. Questo può essere un test a
discrezione del narratore o un semplice tiro in Carisma+Galateo (diff 7). Un fallimento nel tiro significa che l'aspirante
Furia dovrà completare una prova spirituale per entrare nella Tribù. Un fallimento critico significa che ha fatto qualcosa che ha
offeso Pegaso e non è la benvenuta. Se il tiro ha successo è accolta tra le Furie Nere e verrà trattata come una figlia di
Pegaso da quel momento in avanti.

· Alleviare le Ferite (Livello Due) [Tribebook Black Furies, Rev.]
Le Furie Nere eseguono questo rito su donne e bambini che hanno sofferto a causa di maltrattamenti da parte di mariti o genitori.
Questi maltrattamenti possono ferire l'anima in modi ancora sconosciuti alle Furie, ma è certo che possono aprire spiragli
abbastanza grandi perchè il Wyrm vi strisci dentro. E' nella natura delle Furie fermare questo destino e. mentre è
nel loro modus operandi fermare tali maltrattamenti (con la violenza se necessario), Alleviare le ferite è uno dei mezzi migliori
delle Furie per curarli una volta fermati.
Il rito stesso è fatto per dare sollievo alla vittima immediatamente; il fumo di un delicato incenso e il profumo delle candele
riempie l'aria, ed una musica leggera- non necessariamente una musica "spirituale"; musica popolare o da bambini sono ugualmente
appropriate-viene suonata. Nel caso la vittima non sia a conoscenza della spiritualità di Gaia, vengono rivolte preghiere allo
"spirito della maternità del mondo" mentre preghiere a Gaia sono rivolte nei suoi luoghi. Il ricordo delle violenze viene rimosso
dalla vittima ed ognuno è gettato simbolicamente nel fuoco. Quando il rito termina, la vittima può iniziare il lungo cammino di
vera guarigione spirituale senza il rischio che cada in un rischioso circolo di autodegradazione. Questo rito non ha regole di
gioco; il Narratore stabilirà le regole dei suoi effetti.

· Rito di Fertilità (Livello Tre) [Tribebook Black Furies, Rev.]
Molte umane e Garou hanno problemi a mettere al mondo figli; potrebbero essere nate con problemi riproduttivi congeniti od essere
diventate sterili per l'influenza tecnologica o chimica del Wyrm. In caso di Garou le ferite di battaglia spesso causano
l'infertilità. Questo rito richiama gli spiriti della fertilità, spesso spiriti di Gaia con l'aspetto della Madre, per far tornare
la fertilità perduta. Inoltre il rito aumenta le possibilità di concepire anche a chi ne è normalmente in grado. Il rito funziona
anche sui maschi ma non è quasi mai eseguito su di loro. Funziona anche sui lupi, ed è occasionalmente eseguito da Garou che hanno
accesso a zoo o a popolazioni di lupi.
Il rito non funziona sui Metis e comunque le furie non sono così arroganti da tentare una cosa del genere.
Il soggetto del rito si spoglia di tutti i vestiti eccetto per un'indumento possibilmente fatto in casa, e si siede o si sdraia in
un'area fertile: nel centro di una foresta fiorente o nell'erba alta. La Maestra di riti traccia intorno a lei un cerchio usando
il sangue mestruale di una donna fertile. Poi La Maestra invoca lo spirito di Gaia per restituire la possibilità di generare
perduta. In caso di una ferita da battaglia può essere appreso il dono Tocco della Madre da usare durante il rito ma il dono da
solo non è in grado di curare la ferita femminile.
Sistema:
Nel cuore del rito la Mestra di riti esegue un tiro in Carisma+Medicina (difficoltà pari al guanto locale) per curare il soggetto.
Fallimento o fallimento critico non hanno effetti aggiuntivi sul bersaglio. Altrimenti il grembo materno viene guarito in (6 meno
i successi) settimane. Se invece il rito viene eseguito per aumentare le possibilità di restare incinta il numero di successi verrà
considerato dal Narratore per stabilire di quanto aumenta la possibilità di concepire. Il rito funziona in modo simile per gli
uomini; semplicemente aumenta la loro possibilità di inseminare. Si applicano le altre regole generali.

Riti del Caern

· Meandering Rite (Livello Tre) [Tribebook Black Furies, Rev.]

· Bearing the Caern (Livello Cinque) [Tribebook Black Furies, Rev.]

Riti Stagionali

· The Mysteries (Livello Tre) [Storytellers Handbook, Rev.]