Riti Perduti

Rito Mistico

· Rite of Undying Pursuit [Past Lives]
Questo potente rito, sebbene difettoso, era noto solo ad una manciata di garou nell'antichità, ma non è affatto andato perduto. Il rito è progettato per essere l'ultima risorsa contro nemici particolarmente potenti, scagliandoli definitivamente nelle profondità dell'umbra assieme ai garou che accettano il rito, condannandoli ad una lotta eterna. Il rituale libera la porzione spirituale del garou che lo esegue vincolandolo al nemico. Comunque, il sacrificio di molti garou -che sono così sicuri di morire e che non potranno diventare spiriti antenati, a meno che non riescano eventualmente a trionfare nello scontro - è una cosa difficile da chiedere. Nel crepuscolo della razza dei garou è un sacrificio che difficilmente vale la pena compiere.
Il maestro del rito deve dipingersi con glifi di morte, vendetta ed immortalità, tracciati col sangue dei garou o dei loro kinfolk. L'invocazione del rito è una serie di giuramenti sanguinosi, ognuno dei quali proclama che neanche la morte può impedire al garou di compiere il suo dovere di opporsi ai nemici di Gaia.
Sistema:
Il maestro del rito stabilisce il suo bersaglio, indicandolo o pronunciando il suo nome e tira Prontezza + Ritualità diff. 7 (diff. 6 se il bersaglio è a vista e se ne conosce il nome). Il rituale dura 50 minuti, ma per ogni punto di Rage, Gnosis o Willpower permanenti spesi la durata viene ridotta di 10 minuti, fino ad un minimo di 10 minuti.
Al completamento del rito un'onda di potere spirituale si protrae per 100 metri per ogni successo ottenuto.
Ogni garou nel raggio indicato può decidere se accettare la chiamata del Rito. Se accetta, il suo corpo muore istantaneamente ed il suo spirito diventa un antenato di potere proporzionale al suo rango ed alla forza che aveva in vita. Tali spiriti avranno dei punteggi di Gnosis, Rage e Willpower pari almeno a quelli che avevano in vita ed otterranno i charm: Airt Sense, Armor e Tracking.
Il narratore potrà aggiungere altri Charm adeguatamente alle circostanze: un Glass Walker con grandi Renown potra ottenere Control Electrical System, mentre un potente Uktena potrebbe ottenere Flood. Anche gli spiriti dei garou appena morti e che aleggiano ancora nella zona (se ad esempio il rito viene eseguito su un campo di battaglia) possono rispondere alla chiamata del rito.
Questi spiriti antenati vengono legati allo spirito del bersagli e non potranno allontanarsi da esso per molto tempo; sono condannati a combatterlo per anni, fino alla fine. Comunque, lo spirito a cui sono legati non può distruggerli: uno spirito che arriva ad una Essenza di Zero, cade in Torpore e viene trasportato appresso al suo bersaglio fino a che non si risveglia e ricomincia a combattere.
Comunque gli spiriti antenati non possono intaccare la Gnosis del loro bersaglio e quindi non possono ucciderlo azzerando la sua Essenza; quando questo accade, lo spirito nemico cade in torpore concedendo un po' di tregua ai mannari fino a che non si riforma.
Tanto più sono numerosi i garou che si sacrificano in questo rituale, tanto più grande e potente può essere la creatura bandita: con una variante di questo rito, il sacrifici dell'intera tribù Croatan ha permesso di bandire lo stesso Eater of Souls.