Scrutastelle
Stargazers%201.jpg

Gli Scrutastelle sono sempre stati degli estranei per il resto della Nazione Garou. Al contrario degli altri licantropi, sembra che a loro bastasse rimanere distaccati e solitari, unendosi ai branchi ma senza dare l'idea di desiderare compagnia. Non possedevano terre unicamente loro, per lo meno all'interno dei confini della Nazione Garou normale. Erano in grado di usare la segretezza come un'arma, ed avevano più successo nel controllare la loro Furia di tutte le altre tribù. La loro consapevolezza di corpo, mente e spirito donava loro una armoniosa grazia, che esprimevano sia attraverso la loro padronanza dei rompicapi, sia attraverso la loro speciale arte marziale, il Kailindo. Erano pochi, strani solitari che fungevano da potenti alleati, anche se raramente erano amici del cuore.
Nonostante tutto questo, fu un grande choc per le altre tribù quando gli Scrutastelle annunciarono la loro intenzione di ritirarsi dalla Nazione Garou per un periodo di tempo indefinito. Solo pochi ebbero il presentimento che tale mossa stava arrivando - quei pochi che avevano attentamente osservato gli Scrutastelle avvizzire a causa della mancanza di un focus.
Potrebbe sembrare che i problemi degli Scrutastelle derivassero in buona parte dalla loro filosofia. Per poter liberarsi delle tele della Weaver, gli Scrutastelle si allenavano a rinunciare alle cose materiali, alle risorse, persino alle altre persone. Le dimensioni della tribù diminuirono mentre la loro illuminazione cresceva; accoppiarsi era un pensiero secondario per gli Scrutastelle, e mantenere i territori sembrava un fardello quanto tutto il resto. Sfortunatamente, questo rese la tribù ancora più vulnerabile quando il piccolo territorio che possedevano fu attaccato.
Nell'ultima parte del XX secolo, le forze del Wyrm catturarono parecchi caern degli Scrutastelle nelle loro terre ancestrali, sull'Himalaya e in India. Gli Scrutastelle furono atterriti da questo, ma si accorsero di non essere in numero sufficiente per controbattere adeguatamente. Quando gli anziani della tribù richiesero aiuto dalle tribù amiche, la risposta che ricevettero fu straziante. La Nazione Garou semplicemente non si estendeva in Asia; le terre degli Scrutastelle erano giusto sul margine di ciò che la Nazione rivendicava. Peggio ancora, i Garou non avevano più i numeri da reperire per un tale sforzo - mandare i loro guerrieri all'interno di un territorio ostile avrebbe lasciato troppi caern a corto di personale e vulnerabili agli attacchi. Sapendo che i Danzatori della Spirale Nera erano forti in tutti i territori della Nazione Garou, era troppo rischioso. Anche se ammetterlo addolorava molti anziani di tutte le tribù, essi non erano in grado di aiutarli. Se gli Scrutastelle dovevano riconquistare le loro terre ancestrali, avrebbero avuto bisogno di assistenza da un'altra fonte.
Sorprendentemente, all'inizio del 2000, gli Scrutastelle la ricevettero.
Diversi anziani della tribù erano stati a lungo in contatto con i mutaforma asiatici, che erano organizzati in una società non dissimile dalla Nazione Garou. Questa coalizione di mutaforma orientali, le Corti Bestiali della Madre di Smeraldo, avevano a lungo perseguito una alleanza prolungata con gli Scrutastelle. Finalmente, verso la fine del 1999, le Corti mandarono degli emissari ai più importanti anziani Scrutastelle, portando un semplice messaggio:
"Ci addolora molto sentire della perdita del Monastero Shigalu, a lungo acclamato come una perla di saggezza incastonata sulla cima dell'Himalaya. Offriamo le nostre condoglianze alla stimata tribù conosciuta come Scrutastelle, e proponiamo questo: se gli Scrutastelle sono disposti ad entrare in un'alleanza con le nostre povere corti, saremmo onorati di fornire ai nostri cugini squadre di combattenti e di intelligence per assisterli nella loro lotta per riprendere le loro terre."
Dopo un lungo dibattito, gli Scrutastelle raggiunsero una decisione. Mandarono alle Corti Bestiali un semplice messaggio di accettazione e ringraziamento - e quindi iniziarono a spiegare la loro decisione al resto della Nazione Garou. Anche se la notizia non fu presa molto bene, la Nazione concordò che era meglio lasciare che gli Scrutastelle si ritirassero pacificamente, piuttosto che iniziare una nuova guerra civile in nome dell'"unità." E così gli Scrutastelle iniziarono ad andarsene.
Ovviamente, non tutti gli Scrutastelle concordano con questa filosofia. Molti, soprattutto i più giovani, pensano innanzitutto a sé stessi come a degli occidentali, e sono orgogliosi di far parte della Nazione Garou fino in fondo. Questi dissidenti finirono per fare un compromesso con i loro anziani. Essi rimarranno dove sono, e assisteranno i loro alleati delle altre tribù. In cambio, manderanno qualsiasi cucciolo Scrutastelle dai loro anziani ad allenarsi con il grosso della tribù, e risponderanno alle chiamate degli anziani se ci sarà bisogno di loro.
La vita non è facile per gli Scrutastelle che rimangono con un piede in ogni mondo. La maggior parte della tribù disapprova gentilmente la loro indipendenza, mentre il resto della Nazione Garou li guarda con sospetto, come se potessero disertare un combattimento in qualsiasi momento per andare a riunirsi ai loro parenti. Ma nessuno ha mai detto che essere Garou è facile, e questi Scrutastelle hanno deciso che il loro onore richiede loro di seguire le loro coscienze, senza badare agli ostacoli.

Aspetto: Gli Scrutastelle sono una tribù veramente multietnica; hanno adottato i figli di molte linee di sangue al loro interno. Molti sono europei, africani, o hanno antenati che provengono dal medio o vicino oriente: comunque, la maggior parte degli Scrutastelle di Razza Pura riflette il territorio originale nella zona dell'Himalaya, India e Lontano Oriente. Le loro pellicce coprono tutto lo spettro da grigio pallido a nero profondo, e un motivo di screziature più chiare non è raro. Tendono ad essere magri ed atletici piuttosto che ad avere una spessa muscolatura, e la maggior parte appare molto calma.
Kinfolk: Tristemente, agli Scrutastelle manca un forte supporto di Kinfolk; la loro tendenza a sostenere l'auto disciplina e lo scarso attaccamento agli umani o ai lupi, tendono a mantenere basso il numero di concepimenti casuali. La tribù si accoppiava originariamente con le genti dell'India e dell'Himalaya, ma mentre gli Scrutastelle si spandevano per il globo, adottarono molte etnie come Kinfolk. La tribù è particolarmente interessata a mantenere forti il suo sangue di lupo ed i suoi istinti, e quindi gli Scrutastelle sono più propensi a cercare compagni lupi di quanto si potrebbe pensare. I loro Kinfolk umani tendono ad essere intellettuali, ed inoltre sono spesso persone con forti convinzioni. Molti non sono particolarmente ricchi o influenti, ma hanno varie abilità di cui i loro parenti possono fidarsi.
Territorio: Gli Scrutastelle reclamano come proprio solo pochissimo, preziosissimo territorio. Molti dei loro caern nella zona dell'Himalaya sono caduti sotto le forze del Wyrm che hanno usato le manovre militari della Cina come copertura. Inoltre, la tribù si rifiutava di prendere con la forza dei caern dalle altre tribù, e quindi ha veramente pochi caern nelle Americhe o in Europa. Questa mancanza di "territorio Scrutastelle" definitivo ha reso più semplice agli anziani, che stanno cercando il modo di riconquistare dal Wyrm alcune delle terre ancestrali della tribù, la decisione di ritirarsi.
Organizzazione: A differenza della altre tribù, gli Scrutastelle non hanno una gerarchia generale per tutta la tribù. Anche se uno dei camp, il Klaital Puk, elegge come leader la reincarnazione del più grande saggio della tribù, questa figura non viene accettata come leader da tutti i membri della tribù. Invece, il principale ruolo di leadership tra gli Scrutastelle è quello di mentore.
Ogni Scrutastelle ha un mentore, qualcuno che lo guida sulla sua strada verso l'illuminazione. Può accadere che questo mentore sia solo temporaneo, che un giorno lo studente impari abbastanza da poter camminare da solo, ma più spesso il mentore è un guru per tutta la vita, che continuerà ad essere riverito dallo studente anche dopo la sua morte. Effettivamente, si sa di mentori che hanno continuato ad aiutare i propri studenti anche dopo la morte, sotto forma di spiriti, anche se è più probabile che si reincarnino - magari per venire istruiti dai loro precedenti studenti, ora maestri!
Totem Tribale: Chimera, un potente spirito dei sogni che assume varie forme.
Forza di Volontà Iniziale: 4
Restrizioni sui Background: Quando un cucciolo viene adottato dagli Scrutastelle, la prima cosa che gli anziani gli insegnano è a fare affidamento solo su sé stesso, in tutto e per tutto. Parte di questo processo di apprendimento comprende la separazione da tutte le cose materiali su cui si potrebbe fare assegnamento; i personaggi Scrutastelle non possono iniziare il gioco con i Background Risorse o Feticci. Inoltre, gli Scrutastelle hanno per la maggior parte tagliato i ponti che li univano alla Nazione Garou; uno Scrutastelle non può avere Alleati nella Nazione Garou o i loro amici senza l'esplicito permesso del Narratore.

Doni

Riti

Citazione: "Nella cerca per estendere i nostri rami, abbiamo perso le nostre radici. Perdonateci, cugini, ma dobbiamo prima mettere a posto noi stessi, prima di poter essere di aiuto a qualcun'altro."

Stereotipi
Solemn Voice, Philodox degli Scrutastelle, ricorda le sue vecchie coorti:
Furie Nere: Siamo tutti destinati a reincarnarci come maschi e femmine di volta in volta; quanto può imparare una Furia se rifiuta di imparare per metà delle sue vite?
Rosica Ossa: Sono più coraggiosi di quanto pensino tutti gli altri. Fanno la guardia alle porte a cui nessun'altro farebbe guardia.
Figli di Gaia: Siamo molto simili. Se scegliessero di seguire i loro obiettivi lontano dalla Nazione Garou come abbiamo fatto noi, accoglieremmo volentieri la loro compagnia.
Fianna: Sono molto innamorati dei loro corpi e della gioia di essere vivi. Sono sempre stati più forti numericamente ma più deboli nella disciplina.
Cuccioli di Fenris: Forti nel corpo, forti nello spirito, deboli nella compassione. Se solo si rendessero conto di essere difettosi per un terzo.
Glass Walkers: Il fatto stesso che i Glass Walkers detengano così tanta influenza nella Nazione Garou è un segno che abbiamo fatto bene ad andarcene. Non possiamo recidere con efficacia le tele del Weaver in un luogo in cui i licantropi le ancorano con piacere.
Artigli Rossi: Rispetto la purezza del loro istinto, da cui la saggezza sgorga, e mi rammarico per il loro attaccamento all'odio - e spero disperatamente che il primo non equivalga al secondo.
Signori delle Ombre: Apprezzano l'astuzia e la chiamano saggezza. Sono uno dei motivi per cui non possiamo più contare sul fatto che gli altri capiscano le nostre necessità.
Silent Striders: Saranno sempre i benvenuti nelle nostre terre. Se c'è qualcuno che capisce perché noi dobbiamo seguire il nostro sentieri, sono loro.
Zanne d'Argento: Anche se c'è una ragione per tale orgoglio, e comunque un peccato lasciare che ti divori.
Uktena: Sono una parabola ammonitrice. Contemplando la natura del tuo nemico, c'è sempre il pericolo di aprire una porta nel tuo cuore dal quale egli potrebbe entrare.
Wendigo: Ci siamo lasciati senza mai diventare veramente amici. E' una perdita mortificante.