L'Umbra Profonda

Oltre l'Umbra Vicina, l'Umbra Profonda contiene reami di selvaggia impossibilità. Il mondo fisico non ha somiglianze con un tale luogo fantastico; quindi, le profondità dello spazio sono poco più di un vuoto nel mondo materiale. Nel mondo degli spiriti l'Umbra Profonda è come un oceano beccheggiante, un turbolente mezzo per materia spirituale meno accessibile. Fluttuanti nelle sue profondità si trovano fantasie e incubi che la Terra semplicemente non può ospitare. Quello che è vero oggi potrebbe non esserlo domani.
Avventurarsi nell'Umbra Profonda comporta i rischi più grandi di tutti. Prima che un branco possa raggiungerla, deve viaggiare fino ai limiti stessi della Penumbra, che corrispondono ai limiti dell'atmosfera terrestre. Alcuni dicono che quello è il limite dell'influenza di Gaia. C'è un altro Guanto spirituale che circonda la Terra, uno molto più potente di quello che separa il mondo fisico e le Penumbrae. Questa barriera viene chiamata Membrana. Volete darle un'occhiata? Allacciatevi le cinture, ed estinguete tutti i passeggeri fumanti.
Per giungere ai limiti esterni della Penumbra, normalmente si viaggia attraverso l'aria. I Garou lupus alcune volte cercano di saltare fino alle nuvole, mentre gli Uktena cercano di scoprire quanto in alto possono andare con il Dono Spirito dell'Uccello. I Rosica Ossa ed i Ragabash fanno la stessa cosa ma nell'Umbra, usando fuochi d'artificio, saltando da grattacieli, o semplicemente agitando le braccia. I servi di Falco, degli Stormcrows e di altri spiriti aviani possono evocare uno dei loro Incarna. Aiutato da centinaia e centinaia di Gaffling e Jaggling, il grande totem aviano solleva il branco nell'aria. Un Garou furbo potrebbe semplicemente prendersi per le stringhe delle scarpe e sollevarsi. In altre parole, per ottenere l'impossibile, lo strano diventa saggio. I tentativi fiacchi o derivativi sono sempre destinati a fallire.
Alcuni Garou trovano possibile raggiungere questa destinazione correndo lungo le nuvole. Gli Skywalker degli Uktena hanno padroneggiato quest'arte, ma le altre tribù e camp non sono state così fortunate. C'è una storia che racconta di un Ragabash dei Glass Walker chiamato Joins-the-Mile-High. Il povero stolto si offrì di guidare il suo branco fuori dall'uscita di emergenza di un aeroplano che si trovava a 6000 metri di quota. Non c'è da sorprendersi che nessuno accettò l'offerta. Il valoroso homid oltrepassò il Guanto mentre mentre guardava uno specchio fissato alla porta. Slittando immediatamente a 450 km/h, si lanciò verso i paradisi, colpì un banco di nuvole, e veleggiò nell'Umbra Profonda. C'è inoltre il racconto di un Uktena che tentò la stessa impresa usando il Doni Spirito dell'Uccello. Non fu mai più visto. Più un visionario si allontana dal sentiero, sembrerebbe, maggiori sono le possibilità di perdersi per sempre. L'Umbra porta pochi assoluti, e nessuna garanzia. Grandi eroi affrontano grandi rischi.
I Garou hanno stabilito alcuni luoghi sacri nel Reame Etereo dove si può raggiungere l'Umbra Profonda; questi vengono chiamati Ancorhead. Anziani Scrutastelle si prendono cura di moti di essi, ma siccome la tribù si è ritirata dalla Nazione Garou, sono diventati sempre meno propensi a permettere agli eroi di attraversarli. Solo Garou di grande notorietà hanno una possibilità di ottenere il loro aiuto. Gli Ancorhead si presentano in molte forma, ma la maggior parte di essi sono vasti domini aerei.
Un eroe può necessitare il Dono: Survivor (Sopravvivere?) semplicemente per resistere a tali condizioni estreme. Le correnti portano i branchi lungo corridoi effimeri. I visionati deducono enigmi per giungere a grandi castelli nell'aria. Figure ipergeometriche ruotano secondo la musica delle sfere. Oppure, alcune volte, si verifica un evento meno mondano. Indipendentemente da come viene raggiunto l'Ancorhead, il branco celebra il Rito del Divenire al suo interno e fluttua verso l'Umbra Profonda, diventando una cosa sola con l'universo.