Riti dei Danzatori della Spirale Nera

Rito di Passaggio

Quando un danzatore raggiunge i 14 anni i teurghi tracciano una spirare che collega il mondo reale direttamente al Malfeas.
Ogni cerchio mette alla prova la sanità mentale e fisica del prescelto e più ne riesce a varcare e più verrà rispettato.
Nella spirale possono essere gettati anche garou catturati dalle altre tribù. Per loro però il tutto è ancora più shokante e ne usciranno corrotti e pazzi. L'esperienza inoltre rivela il vero lato di sè e in base a quello di solito vengono dati i nomi garou.

Rito del Sopravvissuto

(Liv. uno rito di punizione)
Questo è uno dei riti più pericolosi che un Danzatore possa apprendere. E' conferito solo da uno spirito, Incarna o anziano Danzatore che abbia massacrato qualcuno in modo cruento.
Chi sopravvive non può ricordare cosa ha subito ma apprende invece questo rito. Il Danzatore non sa perchè ha provato quelle sensazioni di agonia ma può farle provare agli altri. E' molto utile nei rapimenti e nell'allevamento.
Sistema:
Mentre tortura qualcuno il ritualista spende un punto Gnosi per cancellargli la memoria e la rimpiazza con le energie del Delirium. L'esperienza dura fino a 10 minuti. Il sopravvissuto non riesce a ricordare cosa gli è successo ma viene segnato dal'esperienza.
La vittima può bruciare un punto volontà per un lieve scorcio di ciò che è accaduto. I Ragabash chiamano ciò "il nostro piccolo segreto".

Rito del Tatuaggio Sacro

(Liv. due rito mistico)
Attraverso questo rito il danzatore può marchiare con un tatuaggio permanente un altro danzatore. Questo è una connessione spirituale tra il Danzatore e lo spirito del Wyrm raffigurato. Di solito il primo è la testa dell'Idra scelta, il secondo il Totem.
Il posto scelto è molto importante: visibile o celato, a seconda del carattere del Danzatore.
Sistema:
Il Danzatore e chi subisce il rito spendono entrambi un punto Gnosi.
Il mistico tira poi dex+occulto. La qualità dell'iscrizione deriva dal numero dei successi. Una volta che il marchio è stato posto, si può eseguire un secondo tiro se si sono fatti meno di 3 successi.
Il rito richiede attrezzatura standard per tatuare.

Rito del Woad

(Liv. tre rito mistico)
Il nome di questo rito deriva dal pigmento blu della pittura da tatuaggio. Un Teurgo che usa questo rito rivela tuti i tatuaggi sacri di un Danzatore. Anche se non sono visibili perchè coperti da vestiti o simili brillano di luce blu. Sui seguaci del Nemico Celato i tatuaggi brillano dove la loro ombra è proiettata e non su di loro. Il rito inoltre serve ad identificare chi segue veramente la causa e rivela anche chi è nascosto dal dono Doppleganger, Oscurazione e simili (contrato col livello). Questo perchè i Danzatori non hanno pietà per chi non è dei loro.
Sistema:
Il rito richiede un punto Gnosi ed un tiro Persuasione+Occulto. Il mistico chiama il nome dei vari Totem che crede siano presenti. Per sicurezza di solito chiama tutti quelli che conosce. Le credenze del mistico potrebbero influenzare la natura della cerimonia: può variare da un rito druidico ad un concerto metal.