Zanne d'Argento
2whitewolves.jpg

Le Zanne d'Argento sono la più orgogliosa e nobile delle tribù. Tracciando il loro lignaggio fino al Lupo Progenitore, rappresentano il meglio della razza, incarnando tutto ciò che significa essere un Garou: forza, nobiltà, perseveranza, lealtà e magnificenza. Attraverso i loro esempi eroici e la loro guida stupefacente, essi uniscono le tribù contro i loro nemici.
Questa è una faccia della storia. Una visione meno adulatoria è quella di sovrani ottenuti attraverso l'accoppiamento tra consanguinei, il cui principale diritto al dominio è la memoria degli atti compiuti dai loro avi sovrani. Essi sono impantanati dalla rigorosa aderenza alle tradizioni che solo loro ricordano, il cui scopo originale potrebbe essere stato perso nel tempo. Nelle corti delle Zanne, l'azione ha fatto spazio agli interessi procedurali. Essi sono sovrani tremanti, addirittura senili la cui autorità tra le altre tribù si estende solo fino alle porte delle loro corti.
Quale punto di vista è giusto? Forse un po' entrambi. Sicuramente le Zanne tennero fede alle loro leggende in tempi passati. In battaglia erano senza rivali, ispirando i loro seguaci guidando gli assalti; durante la pace erano giusti ed equi, mediando le dispute per prevenire che le guerre tra tribù scoppiassero… troppo frequentemente. Prendevano per sé i migliori Kinfolk dalla nobiltà di molte nazioni attraverso l'Europa e l'Asia.
Le cose cambiarono col passare dei secoli. Il loro potere decrebbe, nel mondo umano come in quello dei Garou. Negli ultimi anni molti Garou hanno notato che le Zanne d'Argento stanno diventando sempre più nevrotiche, presentando piccole stravaganze come ad esempio essere sempre distratte o un senso della vendetta sovraccaricato. La loro tendenza a cadere in Harano viene spiegata prontamente come il prezzo del loro grave fardello, il comando in questi tempi difficili. E per gli altri, beh, i ricchi e i potenti sono sempre stati eccentrici, non è vero? Alcuni mormorano, comunque, che secoli di accoppiamenti con linee di sangue esclusive stanno iniziando a prendere il loro pedaggio. Ma la tribù di Falco insiste che è l'esclusività a rendere così puro il sangue che scorre nelle loro vene.
Le Zanne d'Argento trassero molte delle loro tradizioni dai loro nobili Kinfolk. Il territorio viene diviso in "protettorati" governati da un re (per tradizione, sempre un Ahroun) che presiede su di una corte. La corte è divisa nella Loggia del Sole e nella Loggia della Luna. La prima si occupa di questioni temporali come gli affari e il commercio, mentre la seconda presiede agli affari spirituali e agli interessi della popolazione lupus. Le corti e i moot minori, durante cui tutti i gruppi interessati cavillano sui punti di contesa, vanno per le lunghe. I moot formali durano tutta la notte (recitare la sola introduzione del re può richiedere mezzora). Se ci sono questioni importanti, i dibattiti possono durare per giorni.
Molti Garou guardano ancora alle Zanne per essere guidati, mostrando il rispetto dovuto da millenni di dominio. Altri li vedono come dei prestanome, poco più che mascotte. Non pochi li considerano meno che inutili, perché una pessima decisione costa vite preziose nell'ora più disperata dei Garou. Ultimamente i mormorii di protesta si sono fatti più forti, mano a mano che altre voci si aggiungono ad essi. I Signori delle Ombre non hanno perso tempo ad iniziare ad attizzare la tensione, ma non ci sono state aperte ribellioni per il momento. C'è ancora abbastanza lealtà da mantenere le Zanne al comando, ma la tribù di Falco farebbe meglio a mostrare qualche iniziativa molto presto. Un movimento all'interno della tribù, la fazione dei Renewalist, è stata particolarmente aggressiva nelle sue richieste di ricostruzione prima che la tribù collassi.
Uno dei più grandi punti di forza delle Zanne è il loro carisma personale. Un leader che si incontra spesso con altri Garou può legare fazioni disparate attraverso la pura personalità. Sfortunatamente, molti scelgono di rimanere seduti nelle loro corti e far venire da loro gli altri. Isolati in questo modo, la loro efficacia svanisce.
In questi giorni oscuri, molti Garou cercano la forza nelle loro tribù anziché incatenarsi ai pazzi che potrebbero trascinarli giù nell'Abisso. Mentre i guerrieri di Gaia stanno per essere sopraffatti dagli assalti furiosi di Wyrm e Weaver, coloro che ancora credono nel diritto sacro delle Zanne d'Argento vedono questo tempo come l'ultima occasione perché la loro fiducia sia ripagata.

Aspetto: Le Zanne d'Argento vengono soprattutto da aristocratici di discendenze Europee o Medio Orientali, anche se una nobile casata si è stabilita in Asia ed India. In forma umana, hanno caratteristiche raffinate, spesso con peculiarità familiari come un naso o delle orecchie particolari. Le loro forme animali sono sempre aggraziate, con pellicce argentate o bianche, lunghe mascelle e code molto folte. In qualsiasi forma, spesso indossano dei gioielli.
Kinfolk: Le Zanne tengono una vera e propria traccia dei loro Kinfolk, con "pedigree" che riempiono intere librerie. I loro Kinfolk umani vengono da perfetti accoppiamenti tra le famiglie nobili europee; la Russia in particolare ricopriva il ruolo di terra natia delle Zanne d'Argento. Il denaro non è una delle considerazioni principali. Un ramo dei Romanov decaduto sarebbe più prezioso di un industriale appena arricchito la cui famiglia discende da dei ladri di polli. Allo stesso modo, la tribù mantiene stretti contatti con i loro Kinfolk lupi che vivono in grandi proprietà terriere, soprattutto in Russia ed in Canada.
Territorio: Le sept delle Zanne d'Argento sono sparpagliate per tutta la Nazione Garou. Tipicamente tengono alcune tra le migliori terre, provocando il dispiacere delle tribù a cui le hanno requisite. Vivono in terre con splendidi panorami - grandi catene montuose, scogliere o valli boschive - terre tanto maestose quanto lo sono le Zanne d'Argento (per loro stessi).
Organizzazione: Le Zanne d'Argento sono monarchici di alto livello. Ogni sept è dominata da un re (il termine si applica sia alle Zanne maschio che femmina), che si ritiene abbia niente meno che un Diritto Divino a regnare concessogli da Gaia. I re sono sempre Ahroun, e mantengono sempre dei consiglieri di ogni altro auspicio alla loro corte. Una corte delle Zanne d'Argento completa consiste di un re, due sciamani (Teurghi e consiglieri spirituali), due castaldi (Philodox e capitani delle forze d'offesa), due scudieri (Galliard e capitani delle forze di difesa) e un siniscalco (un factotum; tradizionalmente era un Ragabash, ma più di recente è un Ahroun). Ovviamente, la scarsità di Garou significa che attualmente sempre meno sept sono fornite di una corte completa, e tanto meno che i Garou che ricoprono queste cariche sono adatti a tali posizioni.
Le sept delle Zanne d'Argento sono divise in due logge: la Loggia del Sole e la Loggia della Luna. La Loggia del Sole si occupa della comunità umana e del mondo esterno; la Loggia della Luna si occupa della comunità dei lupi e del mondo spirituale. Ogni Loggia manda uno sciamano, un castaldo e uno scudiero alla corte del re, per meglio mantenere l'equilibrio.
Essendo le Zanne d'Argento così preoccupate del lignaggio, non c'è da sorprendersi che tra i loro ranghi si possano contare molte linee di sangue reale. Una volta c'erano 13 di queste grandi casate, ma sei sono scomparse o sono morte col tempo. Quelle che rimangono sono Casa Occhio Brillante (Nord Europa), Casa Focolare Inviolabile (Nord America), Casa Vessillo Rosso Sangue (Asia e India), Casa Cuore Saggio (Mediterraneo e Medio Oriente), Casa Ululato Austero (Gran Bretagna), Casa Wyrmfoe (Nord America) e Clan Falce di Luna (Russia). Anche se non tutte le Zanne d'Argento appartengono ad una di queste case, va notato che queste sette famiglie detengono la maggior parte del potere all'interno della tribù.
Totem Tribale: Falco
Forza di Volontà Iniziale: 3
Restrizioni sui Background: I personaggi Zanne d'Argento devono avere almeno tre punti nel background Razza Pura.

Doni

Riti

Citazione: Sono davanti a voi sotto le insegne di Falco. Unite le vostre insegne alle mie, e tutti i Danzatori della Spirale Nera del mondo non riusciranno a fermarci quando reclameremo il caern perduto! Siete con me? Allora seguitemi, per Gaia!

Stereotipi
Malcom Summersbright, Philodox delle Zanne d'Argento, parla con la dovuta obiettività:
Furie Nere: Come può una tribù così onorabile e degna di fede, essere così confusa?
Rosica Ossa: Patetiche creature, litigano nelle strade e poi si aspettano di essere accolti nelle nostre magioni! Sono Garou… tecnicamente, ma sono come un ramo della casata di cui preferiresti dimenticarti il prima possibile.
Figli di Gaia: Gioiosi amanti della pace, ci prestano attenzione in maniera comprensiva. Se solo fossero tanto veloci a prendersi i nostri fardelli quanto lo sono ad aggiungerne. Tuttavia, aiutano a mantenere gli altri all'interno della nostra causa.
Fianna: Per le loro canzoni che calmano e incoraggiano e ci ricordano dei vecchi tempi, noi siamo grati. Per le loro satire sul nostro comando, siamo circospetti. Per il loro bere e il loro gridare, soffriamo da molto tempo.
Cuccioli di Fenris: Protesta quanto vuoi per la fame di guerra dei Cuccioli, ma non puoi dire che sono senza onore senza dimostrare che sei un bugiardo.
Glass Walkers: La città li ha rammolliti. La vita urbana li ha resi strani.
Artigli Rossi: Hanno abbracciato la Bestia troppo da vicino, e ne soffrono. Non vengono mai a corte e fanno raramente quello che chiediamo loro, ma dove in altre tribù vederei insubordinazione, assumo semplicemente che gli Artigli abbiano dimenticato che giorno era l'incontro.
Signori delle Ombre: Hanno "quell'aspetto magro e affamato". Li rimetteremo al loro posto se ce ne sarà bisogno, in Marzo o in qualsiasi altro mese.
Silent Striders: Viaggiatori misteriosi che preferisco veder partire piuttosto che arrivare, perché raramente portano buone notizie.
Scrutastelle: Erano saggi consiglieri, anche se un po' troppo eterei. E' un peccato che si siano scelti una via così indisciplinata.
Uktena: Guardiani di segreti del primo rango, segreti che includono anche i loro veri sentimenti per noi.
Wendigo: Saggi e potenti, distaccati e sdegnosi. Non sono sicuro siano dei veri alleati, ma entrambi saremmo avvantaggiati se unissero le loro forze alle nostre.